Alessandra Montrucchio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Alessandra Montrucchio (Torino, 25 settembre 1970) è una scrittrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È nata e cresciuta a Torino, dove ha conseguito la laurea in Storia della letteratura italiana moderna e contemporanea.

Nel 1995 ha ricevuto il Premio Calvino per alcuni racconti, poi pubblicati da Marsilio in una raccolta dal titolo Ondate di calore.

Tra i suoi titoli più noti, Macchie rosse e Cardiofitness, dal quale è stato tratto un film[1] nel 2006.

Dal 1997 tiene una rubrica su "Torinosette", supplemento settimanale de La Stampa per Torino e provincia, intitolata "Cattive ragazze". Lavora anche come traduttrice. Tra i titoli tradotti per Einaudi, La città che dimenticò di respirare.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Ondate di calore, Marsilio 1997
  • Cardiofitness, Marsilio 1998
  • Macchie rosse[2], Marsilio 2001
  • Non riattaccare, Marsilio 2005
  • Storia di un naso. Lo straordinario talento di una creatrice di profumi, in collaborazione con Laura Tonatto, Einaudi 2006
  • Fuoco, vento, alcool, Marsilio 2006
  • Berlino, Feltrinelli, 2007
  • E poi la sete, Marsilio 2010
  • Forever Young[3], Feltrinelli 2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN44608969 · ISNI (EN0000 0000 6159 1319 · SBN LO1V154920 · LCCN (ENno96066180 · BNF (FRcb15511873k (data) · CONOR.SI (SL113635171 · WorldCat Identities (ENlccn-no96066180