Alessandra D'Ettorre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alessandra D'Ettorre
Nazionalità Italia Italia
Altezza 160 cm
Peso 61 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada, pista
Squadra Vaiano
Ritirata 2013
Carriera
Squadre di club
1999 Selene Roma
2000 Acca Due O
2006-2007 Saccarelli
2008-2010 Top Girls Fassa B.
2011 Forno d'Asolo
2012 Diadora
2013 Vaiano
Nazionale
2000-2005 Italia Italia
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali su strada
Oro Novo Mesto 1996 In linea Jrs
Wikiproject Europe (small).svg Europei su strada
Oro Kielce 2000 In linea U23
Statistiche aggiornate al maggio 2015

Alessandra D'Ettorre (Castelvecchio Calvisio, 8 maggio 1978) è un'ex ciclista su strada e pistard italiana, attiva dal 1996 al 2013. È stata campionessa mondiale juniores nel 1996 ed europea Under-23 nel 2000[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

È stata convocata per quattro volte in Nazionale per partecipare ai campionati del mondo, nel 2000 a Plouay, nel 2002 a Zolder, nel 2005 a Madrid e nel 2011 a Copenaghen. Nel 2008 è stata inoltre riserva della squadra che ha preso parte ai Giochi olimpici di Pechino[1].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Strada[modifica | modifica wikitesto]

Campionati del mondo juniores, Prova in linea
Campionati europei, Prova in linea Under-23
6ª tappa Giro della Toscana-Memorial Fanini (Quarrata > Firenze)
Criterium Lancy
1ª tappa Tour de Pologne (Zadzim > Poddębice)
Cham-Hagendorn

Pista[modifica | modifica wikitesto]

Campionati italiani, Scratch
Campionati italiani, Corsa a punti

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1998: ?
1999: 55ª
2000: 39ª
2001: ritirata
2002: ritirata
2003: 56ª
2004: 109ª
2006: 98ª
2007: 98ª
2008: 56ª
2009: 55ª
2010: 71ª
2011: 59ª
2012: 69ª
2013: 59ª

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

World Cup 2009: 63ª (14 punti)
World Cup 2010: 74ª (10 punti)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Le Top Girls 2010, www.gstopgirls.com. URL consultato il 13 gennaio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]