Aleksej Eliseevič Kručënych

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ritratto di Michail Larionov del 1912

Aleksej Eliseevič Kručënych in russo: Алексе́й Елисе́евич Кручёных? (Olekva, 21 febbraio 1886Mosca, 17 giugno 1968) è stato un poeta e scrittore russo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Poeta dell'epoca d'argento della poesia russa[1], fu probabilmente il più radicale poeta del futurismo russo, un movimento al quale aderirono Vladimir Vladimirovič Majakovskij, Davyd Burljuk ed altri. Assieme a Velimir Chlebnikov è considerato l'inventore dello zaum. Fu l'autore del libretto dell'opera futurista Vittoria sul Sole musicata da Michail Vasil'evič Matjušin, la cui prima rappresentazione avvenne nel 1913 a San Pietroburgo con la scenografia di Kazimir Severinovič Malevič. Kručënych sposò Ol'ga Rozanova, un'artista dell'avanguardia, nel 1912.

É noto anche per Dichiarazione della parola come tale (1913): "La parola consumata e violata" giglio "è priva di ogni espressione. Perciò chiamo il giglio éuy e la purezza originale viene ripristinata".[2]

Il gruppo musicale punk russo, Graždanskaja oborona, ha inserito, in suo suo concept album del 1990 Instrukcija po vyživaniju, la canzone stile reggae dal titolo "Posveštenie A. Kručënych" (Omaggio a Kručënych).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dagli anni 1890 ai primi quattro decenni del XX secolo.
  2. ^ George Steiner, After Babel, III, 3.After Babel

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN71393129 · ISNI (EN0000 0001 1447 5531 · LCCN (ENn84047047 · GND (DE118567306 · BNF (FRcb11910134n (data) · ULAN (EN500202621 · WorldCat Identities (ENn84-047047
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie