Aleksandr Aleksandrovič Romanov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aleksandr Aleksandrovič Romanov
Alexander russia.jpg
Il piccolo granduca fotografato sul letto di morte.
Trattamento Rangkronen-Fig. 12.svg
Sua Altezza Imperiale
Onorificenze Granduca di Russia
Nascita San Pietroburgo, 7 giugno 1869
Morte San Pietroburgo, 2 maggio 1870
Dinastia Holstein-Gottorp-Romanov
Padre Alessandro III di Russia
Madre Dagmar di Danimarca
Religione Ortodossa

Aleksandr Aleksandrovič Romanov, in russo: Александр Александрович Романов? (San Pietroburgo, 7 giugno 1869San Pietroburgo, 2 maggio 1870), secondogenito dello zar Alessandro III di Russia[1] e Marija Fëdorovna[1] e fratello minore dell'ultimo zar, Nicola II.

Morì di meningite un anno prima che nascesse Giorgio, il terzo figlio dello zar Alessandro III.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Nicola I di Russia Paolo I di Russia  
 
Sofia Dorotea di Württemberg  
Alessandro II di Russia  
Carlotta di Prussia Federico Guglielmo III di Prussia  
 
Luisa di Meclemburgo-Strelitz  
Alessandro III di Russia  
Luigi II d'Assia, granduca d'Assia Luigi I d'Assia, granduca d'Assia  
 
Luisa d'Assia-Darmstadt  
Maria Massimiliana d'Assia-Darmstadt  
Guglielmina di Baden Carlo Luigi di Baden  
 
Amelia Frederica di Hesse-Darmstadt  
Aleksandr Aleksandrovič Romanov  
Federico Guglielmo di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg Federico Carlo di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Beck  
 
Federica Amalia di Schlieben  
Cristiano IX di Danimarca  
Luisa Carolina d'Assia-Kassel Carlo d'Assia-Kassel  
 
Luisa di Danimarca (1750-1831)  
Dagmar di Danimarca  
Guglielmo d'Assia-Kassel Federico d'Assia-Kassel  
 
Carolina Polissena di Nassau-Usingen  
Luisa d'Assia-Kassel  
Luisa Carlotta di Danimarca Federico di Danimarca  
 
Sofia Federica di Meclemburgo-Schwerin  
 

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Darryl Lundy, Genealogia del granduca Aleksandr Aleksandrovič Romanov, su thepeerage.com, thePeerage.com, 31 marzo 2007. URL consultato l'8 ottobre 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]