Aldo Cavalli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aldo Cavalli
vescovo della Chiesa Cattolica
Aldo Cavalli.jpg
TitoloDiocesi di Vibo Valentia
Incarichi attualiVisitatore a carattere speciale per la parrocchia di Medjugorje
Incarichi ricopertiNunzio apostolico in Sao Tomè e Principe, Angola, Cile, Colombia, Malta, Libia, Paesi Bassi
 
Nato18 ottobre 1946 (75 anni) a Lecco
Ordinato presbitero18 Marzo 1971
Nominato arcivescovo2 Luglio 1986
Consacrato arcivescovo26 Agosto 1986
 

Aldo Cavalli (18 ottobre 1946) è un vescovo cattolico italiano che ha svolto la sua carriera dal 1979 nel servizio diplomatico della Santa Sede. È arcivescovo dal 1996.

Attualmente ha l'incarico di Visitatore Apostolico a Carattere Speciale per la parrocchia di Medjugorje dopo la specifica nomina di Papa Francesco del 27 Novembre 2021.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Aldo Cavalli è nato a Lecco il 18 ottobre 1946.

Il 18 marzo 1971 è stato ordinato sacerdote a Bergamo. Ha poi insegnato lettere per diversi anni in seminario mentre completava i suoi studi di scienze politiche e scienze sociali .

Nel 1975 ha iniziato gli studi diplomatici presso la Pontificia Accademia Ecclesiastica. Ha quindi studiato diritto canonico e teologia e si è laureato in scienze politiche.

Mons. Cavalli è poi entrato nel servizio diplomatico della Santa Sede il 15 aprile 1979 e ha svolto incarichi in Burundi, Angola e São Tomé e Príncipe, Cile, Colombia, Libia e Malta; è stato poi nominato Delegato Apostolico in Angola, Nunzio Apostolico a São Tomé e Principe ed infine arcivescovo titolare di Vibo Valentia il 2 luglio 1996 da Papa Giovanni Paolo II .[1]

Ha ricevuto la consacrazione episcopale dal cardinale Angelo Sodano il 26 agosto. Il suo titolo in Angola è stato cambiato in quello di Nunzio Apostolico il 1 settembre 1997.[2]

Il 28 giugno 2001 Papa Giovanni Paolo II lo ha nominato Nunzio Apostolico in Cile.

Il 29 ottobre 2007 Papa Benedetto XVI lo ha nominato Nunzio Apostolico in Colombia. Nell'aprile 2011 si è espresso contro la proposta di legge in Colombia per legalizzare l'adozione di bambini da parte di coppie dello stesso sesso.[3]

Il 16 febbraio 2013 Papa Benedetto XVI lo ha nominato Nunzio Apostolico a Malta, ed il 13 aprile Papa Francesco ha aggiunto ai suoi incarichi quello di Nunzio Apostolico in Libia. [a]

Il 21 marzo 2015 Papa Francesco lo ha nominato Nunzio Apostolico nei Paesi Bassi . [5] [6]

Il 3 luglio 2015 ha ricevuto le credenziali di Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario presso l'Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche. [7]

Il 27 novembre 2021 Papa Francesco lo ha nominato Visitatore Apostolico a carattere speciale della Parrocchia di Medjugorje . [8] [9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dal 1995, la Santa Sede ha assegnato al suo nunzio apostolico a Malta anche la carica di Nunzio Apostolico in Libia. [4]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ LXXXVIII, p. 677, https://www.vatican.va/archive/aas/documents/AAS-88-1996-ocr.pdf.
  2. ^ Rinunce e Nomine, 28.06.2001, su press.vatican.va, 28 giugno 2001.
  3. ^ https://www.lastampa.it/2011/11/09/vaticaninsider/colombian-church-at-forefront-of-peace-mediation-BmZ7id9SjK4hE3iZumuXSK/pagina.html.
  4. ^ Rose Gamble, Pope appoints Apostolic Nuncio to Libya, in The Tablet, 12 giugno 2017. URL consultato il 29 aprile 2019.
  5. ^ (NL) http://www.bisdomhaarlem-amsterdam.nl/?p=news&id=1980&t=Nieuwe+pauselijk+nuntius+voor+Nederland.
  6. ^ Rinunce e Nomine, 21.03.2015, su press.vatican.va, 21 marzo 2015.
  7. ^ Organisation for the Prohibition of Chemical Weapons, https://www.opcw.org/about-us/member-states/holy-see. URL consultato il 29 aprile 2019.
  8. ^ Catholic Hierarchy, http://www.catholic-hierarchy.org/bishop/bcavalli.html. URL consultato il 27 novembre 2021.
  9. ^ Vatican News, https://www.vaticannews.va/en/pope/news/2021-11/pope-francis-nomination-medjugorje.html. URL consultato il 27 novembre 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) David M. Cheney, Aldo Cavalli, in Catholic Hierarchy. Modifica su Wikidata