Alcatel-Lucent

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alcatel-Lucent
Logo
Stato Francia Francia
Tipo Società anonima
Borse valori
ISIN FR0000130007
Fondazione 1º dicembre 2006 a Parigi
Sede principale Parigi
Filiali presente in 130 paesi nel mondo
Persone chiave Michel Combes, Amministratore delegato
Philippe Camus, Presidente del consiglio d'amministrazione
Settore telecomunicazioni
Prodotti hardware, software e servizi per le telecomunicazioni e le imprese
Fatturato Green Arrow Up.svg 14,4 miliardi di EUR[1] (2013)
Dipendenti 62311[1] (2013)
Slogan «At the speed of ideas»
Sito web www.alcatel-lucent.com

Alcatel-Lucent è una compagnia globale con sede a Parigi in Francia che produce hardware e software per le telecomunicazioni.

Alcatel-Lucent nasce dalla fusione di Alcatel e Lucent Technologies il 1º dicembre del 2006 e detenendo una quota di mercato intorno al 35-40% nel settore delle telecomunicazioni digitali sottomarine si pone come leader mondiale nella trasmissione ottica su fibra.

Nell'aprile 2015 è stato raggiunto l'accordo, del valore di 15,6 miliardi di euro, per l'acquisizione di Alcatel-Lucent da parte di Nokia, mediante emissione di nuove azioni riservate agli azionisti Alcatel-Lucent, che in questo modo deterranno il 33,5% della società post-fusione.[2]

Alcatel-Lucent in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Alcatel-Lucent in Italia ha la sua sede principale a Vimercate, dove sono ospitati gli uffici amministrativi e i principali laboratori relativi agli apparati di trasmissione radio a microonde. Altri centri di ricerca e sviluppo sono presenti anche a Battipaglia e a Rieti, mentre a Trieste è attivo uno stabilimento di produzione.

Dopo la fusione tra Alcatel e Lucent, con la redistribuzione delle attività presso le strutture delle due imprese precedenti, si è osservata una riduzione delle attività manifatturiere e di ricerca e sviluppo in Italia. Nel giugno 2010 lo stabilimento di Battipaglia è stato ceduto alla società genovese Telerobot, del gruppo Esacontrol. Nel novembre 2011 è stato ceduto il centro ricerche di Bari alla società Experis del gruppo multinazionale Manpower e nell'aprile 2012 quello di Genova alla società Selesoft Consulting di Genova.

I laboratori relativi al sistema di gestione per reti terrestri (1350OMS) e a due famiglie di apparati per telecomunicazioni ottiche su fibra, OMSN (Optical Multi-Service Node) e TSS (Transport Service Switch) sono stati ceduti a una nuova società costituita ad hoc, SM Optics, del gruppo SIAE Microelettronica; le due parti hanno sottoscritto un contratto di outsourcing nel novembre del 2014.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Alcatel-Lucent Annual Report 2013 su alcatel-lucent.com.
  2. ^ Telecomunicazioni, Nokia acquista Alcatel per 15,6 miliardi su Corriere.it, 15 aprile 2015. URL consultato il 15 aprile 2015.
  3. ^ http://www.lightwaveonline.com/articles/2014/12/alcatel-lucent-transfers-optics-r-d-to-italys-sm-optics.html

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]