Album concerto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Album concerto
ArtistaFrancesco Guccini, Nomadi
Tipo albumLive
Pubblicazione1979
Durata35:32
Dischi1
Tracce9
GenereMusica d'autore
EtichettaEMI Italiana 3C064-18460
Registrazionenovembre 1979 al Kiwi di Piumazzo e al Club 77 di Pavana
Francesco Guccini - cronologia
Album precedente
(1978)
Album successivo
(1981)
Nomadi - cronologia
Album successivo
(1981)

Album concerto (1979) è un album di Francesco Guccini e i Nomadi, registrato dal vivo. Si tratta del nono album pubblicato da Guccini e dell'ottavo dei Nomadi.

« Ci siamo ritrovati insieme e abbiamo cominciato a parlare di quello che facevamo, di quello che abbiamo fatto, e ci siamo accorti che tante canzoni fatte tanti anni fa erano ancora, o almeno spero, per noi molto attuali, e quindi ci siamo detti: perché non rifarle? »

(Francesco Guccini)

Oltre a Guccini (voce e chitarra) ed i Nomadi - Augusto Daolio (voce); Beppe Carletti (tastiere); Umbi Maggi (basso); Chris Dennis (violino e chitarre); Paolo Lancellotti (batteria) - nel disco hanno suonato Jimmy Villotti e Juan Carlos Biondini (chitarre).

Il disco è stato registrato dal vivo nel novembre 1979 al Kiwi di Piumazzo e al Club 77 di Pavana.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Canzone per un'amica - 4:13
  2. Atomica - 3:04
  3. Noi non ci saremo - 3:27
  4. Per fare un uomo - 2:26
  5. Primavera di Praga - 4:25
  6. Dio è morto - 2:32
  7. Canzone del bambino nel vento (Auschwitz) - 5:32
  8. Noi - 3:50
  9. Statale 17 - 5:58

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  • Canzone per un'amica, Atomica, Noi non ci saremo, Canzone del bambino nel vento (Auschwitz) e Statale 17 erano già incluse nell'album Folk beat n. 1. Peraltro tre di queste canzoni apparivano in quell'album con un titolo diverso: Canzone per un'amica come In morte di S.F., Atomica come L'atomica cinese e Canzone del bambino nel vento (Auschwitz) come Auschwitz.
  • Primavera di Praga era inclusa nell'album Due anni dopo.
  • Per fare un uomo, Dio è morto e Noi non erano mai state incise da Guccini.
  • Molte canzoni di questo album (Atomica, Primavera di Praga, Canzone del bambino nel vento (Auschwitz) e Statale 17) non erano mai comparse nelle produzioni precedenti dei Nomadi.

Il film del concerto[modifica | modifica wikitesto]

Sotto la regia di Silvano Agosti, il concerto divenne anche un mediometraggio con il titolo Francesco Guccini e i Nomadi: un incontro. Dopo essere stato distribuito nei circuiti cinematografici off, esse venne ripreso dalla RAI e mandato in onda tre anni dopo, nel 1982.

Nonostante le canzoni siano le stesse incluse nell'album, il video differisce da esso per il fatto che i brani compaiono in un differente ordine, oltre che per l'integrale omissione dei dialoghi.

La registrazione è in vendita su DVD presso i concerti dei Nomadi dal 19 giugno 2010; nel 2011, la EMI ha pubblicato un cofanetto comprendente sia il disco sia il DVD del concerto.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock