Albi dell'Audacia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Albi dell'Audacia è il nome di diverse serie a fumetti pubblicate in Italia dagli anni trenta agli anni quaranta dalla casa editrice Vittoria e continuate fino al 1950 anche da altri editori; è famosa per aver pubblicato personaggi come Dick Fulmine, celebre personaggio dei fumetti ideato da Carlo Cossio, e per aver pubblicato per la prima volta in Italia il personaggio di Superman.[1][2][3][4][5][6][7]

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Albi dell'Audace
serie regolare a fumetti
Lingua orig.italiano
PaeseItalia
EditoreVittoria - Edizioni Juventus
1ª edizione22 marzo 1938 – 22 ottobre 1939
Periodicitàsettimanale
Albi80 (completa)
Genereavventura
Albi dell'Audace
serie regolare a fumetti
Lingua orig.italiano
PaeseItalia
EditoreEdizioni Juventus
1ª edizione5 giugno 1940 – 28 febbraio 1942
Periodicitàquindicinale
Albi30 (completa)
Genereavventura
Albi dell'Audace - Nuova Serie AVVENTUROSI
serie regolare a fumetti
Lingua orig.italiano
PaeseItalia
EditoreEdizioni Juventus
1ª edizione3 maggio 1942 – 15 maggio 1947
Albi106 (completa)
Genereavventura
Albi dell'Audace - Nuova Serie UMORISTICI
serie regolare a fumetti
Lingua orig.italiano
PaeseItalia
EditoreEdizioni Juventus
1ª edizione20 giugno 1942 – 1 settembre 1943
Albi10 (completa)
Genereavventura
Albi dell'Audace
serie regolare a fumetti
Lingua orig.italiano
PaeseItalia
EditoreCremona Nuova
1ª edizione1 luglio 1947 – 20 maggio 1949
Albi45 (completa)
Genereavventura
Albi dell'Audace
serie regolare a fumetti
Lingua orig.italiano
PaeseItalia
EditoreEdizioni Ippocampo
1ª edizione29 maggio 1949 – 23 aprile 1950
Albi48 (completa)
Genereavventura
Albi dell'Audace
serie regolare a fumetti
Lingua orig.italiano
PaeseItalia
EditoreEdizioni Ippocampo
1ª edizione7 maggio 1950 – 22 maggio 1950
Albi2 (completa)
Genereavventura

La prima serie esordì nel 1938 e venne edita per 80 numeri suddivisi in due serie, la prima edita per 45 numeri dalla casa editrice Vittoria mentre la seconda per 35 numeri editi dalle Edizioni Juventus; la testata presentava, oltre all'esordio del personaggio di Dick Fulmine, anche storie di Berto Bolide di Gino Da Udine e Franco Chiletto, di Maciste di Carlo e Vittorio Cossio e di altri, per lo più di produzione inglese, ma che vennero attribuiti ad autori italiani come Nino della Vega, Girotti, Giovanni Luigi Bonelli e Vittorio Cossio; nella seconda serie esordì la serie con il personaggio di Superman di Jerry Siegel e Joe Shuster, qui rinominato Ciclone.[1]

Nel 1940 le Edizioni Juventus pubblicarono una nuova serie che venne edita per 30 numeri fino alla chiusura nel 1942; la serie, in formato orizzontale gigante, presentava le saghe de Il Signore dello Spazio scritta da Gian Luigi Bonelli e quella di Bolide di Vincenzo Baggioli e Vittorio Cossio oltre a storie auto-conclusive di Bruno Ramella, Gustavo Parenzi, Nico, Bertea, Rino Albertarelli, Edgardo Dell'Acqua, Ottorino Schipani e Alvaro Mairani.[2] Lo stesso editore, nel 1942, pubblicò una nuova serie, Albi dell’Audacia - Nuova Serie AVVENTUROSI, che venne edita per 106 numeri fino al 1947 la quale, per i primi 24 numeri, conteneva episodi autoconclusivi di fumetti di genere bellico mentre dopo pubblicò storie di Dick Fulmine, fatto salvi quattro numeri che contenevano storie di Birillo.[3] In parallelo, l'editore pubblicò anche la serie Albi dell’Audacia - Nuova Serie UMORISTICI, edita per soli 14 numeri dei quali, i primi dieci, con una propria numerazione e poi, i restanti quatto (47, 48, 53 e 54) vennero inseriti nella Serie AVVENTUROSI.[4]

Interrotta anche questa serie, nel 1947, la casa editrice Cremona Nuova fece esordire una nuova serie che verrà pubblicata per 45 numeri fino al 1949 dedicata al personaggio di Dick Fulmine[5] che poi passerà alle Edizioni Ippocampo che ne continuerà a pubblicare le storie su una nuova serie omonima pubblicata per 48 albi fino al 1950,[6] seguita da un'ultima serie edita solo per due numeri nel 1950.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Albi dell’Audacia, su guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 3 maggio 2017.
  2. ^ a b ALBI DELL’AUDACIA 1942, su guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 29 marzo 2019.
  3. ^ a b Albi dell’Audacia Nuova Serie, su guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 3 maggio 2017.
  4. ^ a b Nuova Serie UMORISTICI, su guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 29 marzo 2019.
  5. ^ a b Albi dell'Audacia 1947, su guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 3 maggio 2017.
  6. ^ a b Albi dell'Audacia 1949, su guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 3 maggio 2017.
  7. ^ a b Albi dell'Audacia 1950, su guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 3 maggio 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Fumetti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Fumetti