Alberto Sigismondo di Baviera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alberto Sigismondo di Baviera
vescovo della Chiesa cattolica
Albrecht-Sigismund-von-Bayern.jpg
Template-Bishop.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Frisinga, Vescovo di Ratisbona
 
Nato5 agosto 1623 a Monaco di Baviera
Consacrato vescovo1652
Deceduto4 novembre 1685 (62 anni) a Frisinga
 

Alberto Sigismondo di Baviera (Monaco di Baviera, 5 agosto 1623Frisinga, 4 novembre 1685) è stato un vescovo cattolico tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu dal 1652 vescovo di Frisinga e dal 1668 anche vescovo di Ratisbona. Egli fu anche arciprete di Augusta e Salisburgo e arciprevosto di Costanza e vice prevosto di Altötting.

Figlio del duca Alberto VI di Baviera (1584-1666) e di Mectilde di Leuchtenberg (1588-1634), figlia del langravio Giorgio Luigi di Leuchtenberg, Alberto Sigismondo proveniva dalla famiglia principesca dei Wittelsbach.

Suo zio fu Massimiliano I di Baviera, il quale supportò Alberto Sigismondo nel 1640 affinché divenisse vescovo coadiutore del vescovo di Frisinga, Veit Adam von Gepeckh. Alla morte di quest'ultimo Alberto Sigismondo gli succedette alla cattedra episcopale anche se non aveva ancora ricevuto gli ordini sacri. La scena della sua intronizzazione è rappresentata sul portale barocco della cattedrale di Frisinga.

Sotto il suo episcopato vennero costruiti il Castello del Belvedere di Frisinga e le nuove porte della città. Nell'abitato realizzò anche la Marienplatz e l'"Hofgarten", una delle aree verdi più rilevanti entro le mura.

Alla sua morte, Alberto Sigismondo venne sepolto nel coro del Duomo di Frisinga, secondo la sua esplicita volontà.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Michael Buchberger (Hrsg.): 1200 Jahre Bistum Regensburg. Ratisbona 1939, S. 60f.
  • (DE) Karl Hausberger: Geschichte des Bistums Regensburg, Bd. 2: Vom Barock bis in die Gegenwart. Ratisbona 1989, 13f.
  • (DE) Josef Staber: Kirchengeschichte des Bistums Regensburg. Ratisbona 1966, S. 147-151.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Frisinga Successore BishopCoA PioM.svg
Veit Adam von Gepeckh 16521685 Giuseppe Clemente di Baviera
Predecessore Vescovo di Ratisbona Successore BishopCoA PioM.svg
Guidobaldo Thun 16681685 Giuseppe Clemente di Baviera
Controllo di autoritàVIAF (EN25031999 · GND (DE10422424X · CERL cnp01053958 · WorldCat Identities (ENviaf-25031999