Alberto Samonà (giornalista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alberto Samonà
Alberto Samonà.jpg
Alberto Samonà nel 2022

Assessore ai Beni Culturali e all'Identità della Regione Siciliana
Durata mandato18 maggio 2020 –
13 ottobre 2022
PresidenteNello Musumeci

Dati generali
Partito politicoLega (dal 2018)
In precedenza:
M5S (2016-2018)
MSI (anni '80)
Titolo di studioLaurea in giurisprudenza
UniversitàUniversità degli Studi di Palermo
ProfessioneGiornalista

Alberto Samonà (Palermo, 2 maggio 1972[1]) è un giornalista, scrittore e politico italiano, da maggio 2020 a ottobre 2022 è stato assessore dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana della Regione Siciliana[2]. Proviene dalla famiglia aristocratica dei Samonà, che annovera al suo interno diversi scrittori e intellettuali.[3][4].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Giornalista professionista[5], ha scritto per il quotidiano Libero[6], per il Secolo d'Italia, La Sicilia, per il nuovo L'Ora, e per varie riviste, fra cui Giustizia Giusta. Periodico dell'associazione Enzo Tortora. È stato direttore responsabile di diverse testate, in ultimo, dal marzo 2017, del quotidiano ilSicilia.it. Si è occupato di cronaca giudiziaria, di comunicazione politica e culturale. Ha lavorato all'ufficio stampa del Comune di Palermo dal 2002 al 2008 e ha diretto diversi uffici stampa.

Fa parte di una delle 21 commissioni regionali di esperti del Premio "La Giara" promosso dalla Rai[7] ed è stato nella giuria del concorso letterario Subway-Letteratura[8]. Dal 2009 al 2020 è stato consigliere di amministrazione della Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella, che gestisce la casa-museo di Villa Piccolo, in cui vissero i fratelli Piccolo: il poeta Lucio Piccolo, il pittore Casimiro Piccolo e la botanica Agata Giovanna, cugini dello scrittore Giuseppe Tomasi di Lampedusa.[9]

Nel gennaio 2019 gli è stato conferito il Premio Fimis - Una vita per l'arte per la scrittura.[10] Nel 2021 ha ricevuto il "Premio Gaia" per l'impegno profuso per i beni culturali in Sicilia.[11] Nel dicembre 2022 riceve il "Premio Buda", per essersi distinto nella valorizzazione e promozione dei patrimoni materiali e immateriali, nella tutela della memoria che vive nei luoghi, nei gesti, nelle tradizioni[12]. Sempre nel 2022 vince il "Premio Letterario Internazionale Pietro Mignosi" per il suo ultimo romanzo[13].

Ha tenuto diversi laboratori e seminari su temi legati all'induismo e alla tradizione orientale (I colori di Shiva, Lo Yoga di Vāc, Aim Saraswatī, Mahānirvāna Tantra, La Via degli Dei)[14].

Attività editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Ha pubblicato libri di narrativa e saggistica su tematiche simboliche, religiose e sulla conoscenza di e suoi saggi di studio sono comparsi anche in varie opere collettive. Ha scritto i romanzi Bonjour Casimiro (2021), È già mattina (2013),[15] e Il padrone di casa (2008). Fra i saggi si ricordano, fra gli altri, La Tradizione del Sé (2003), Bent Parodi. Tradizione e Assoluto (2011). In molte sue opere si riscontra l'influenza del filosofo e mistico greco-armeno Georges Ivanovic Gurdjieff.[16].

Ha scritto e diretto gli spettacoli teatrali e di narrazione Una fiamma a Campo de' Fiori[17], L'oro del cavaliere[18], I giardini di Giovanna[19] (su Agata Giovanna Piccolo), Palermu ammucciatu sul Genio di Palermo[20] e i testi teatrali Le notti di Casimiro (dedicato a Casimiro Piccolo) e Arcani maggiori. Dal suo racconto La bambina all'Alloro, ispirato alla mistica del poeta sufi Jalāl al-Dīn Rūmī, il cantastorie iracheno Yousif Latif Jaralla ha tratto lo spettacolo Le orme delle nuvole[21]. È autore del testo e della voce del documentario La camera delle meraviglie di Palermo, presentato in anteprima nazionale all'Expo 2015 di Milano.[22]

Impegno politico[modifica | modifica wikitesto]

Da ragazzo, dalla fine degli anni '80, è stato dirigente palermitano del Fronte della Gioventù e delle associazioni ambientaliste Fare Verde e Gruppi ricerca ecologica. Nella seconda metà degli anni 1990, ha fondato a Palermo il Circolo politico-culturale Julius Evola.

Nel 2016 aderisce al meetup grillino di Palermo[23]. Si è quindi presentato alle "parlamentarie" del Movimento 5 Stelle per le candidature del 2018 al Senato, circoscrizione Sicilia, superando la selezione online, ma nel gennaio 2018 lascia il movimento, poiché in polemica dopo l'esclusione dalla lista[24]. A marzo farà causa ai vertici del partito.[25]

Nel settembre 2018, è stato nominato coordinatore della Consulta sulla Cultura della Lega per Salvini Premier per la Sicilia occidentale[26].

Assessore regionale ai Beni Culturali[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 maggio 2020 il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, lo nomina assessore ai beni culturali[27], su indicazione del segretario federale della Lega, Matteo Salvini. Subentra allo stesso Musumeci, dopo oltre un anno ad interim dovuto alla scomparsa del precedente assessore, Sebastiano Tusa.[28] Da assessore dei Beni Culturali della Regione Siciliana, si distingue per alcune rilevanti iniziative di politica culturale, fra cui la restituzione alla Grecia del frammento del fregio del Partenone che la Sicilia deteneva da oltre duecento anni[29], la firma dell'accordo con il Metropolitan Museum of Art di New York che ha messo fine ai continui spostamenti degli Argenti di Morgantina, che prima dell'accordo, ogni 4 anni dovevano tornare negli Stati Uniti[30] e il finanziamento del restauro del Tempio G di Selinunte, con la ricomposizione di alcune gigantesche colonne e la ricollocazione al loro posto[31]. Non candidatosi alle elezioni regionali del 25 settembre 2022, resta assessore fino al 13 ottobre dello stesso anno.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

  • Intervista sull'ambiente, Palermo, GRE, 1999
  • Le colonne dell'Eterno presente, Palermo, Ila Palma, 2001
  • La Tradizione del sé, Roma, Atanòr, 2003
  • Il padrone di casa (romanzo), Torino, Robin Edizioni, 2008
  • Giordano Bruno nella cultura mediterranea e siciliana dal '600 al nostro tempo, Palermo, Officina di Studi Medievali, 2009
  • Bent Parodi. Tradizione e Assoluto, Acireale, Tipheret, 2011
  • È già mattina – Storia di Alessandrina, la bambina che visse due volte (romanzo), Acireale, Bonanno Editore, 2013);
  • Panormus. Genio oltre il visibile - Racconti dal piccolo e dal grande mondo, Acireale Tipheret, 2015
  • I colori di Śiva - Storie e narrazioni Tantra, Acireale, Tipheret, 2017
  • Bonjour Casimiro - Il barone e la villa fatata (romanzo), Soveria Mannelli (CZ), Rubbettino, 2021

Saggi critici in opere collettive, riviste o raccolte[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Genio di Palermo e il Monte Pellegrino (Erasmo editore, 1/2002);
  • Alchimia, dal piombo all'oro interiore in Arkete (Università degli Studi di Siena, Dipartimento di Studi Storico-Sociali ed Economici, 3/2003);
  • Scale del silenzio in P. Morello, La pazienza del legno (Istituto Superiore per la Storia della Fotografia, 2004);
  • Note sul simbolismo della Menorah ebraica, AA.VV., (Erasmo editore 2/2004);
  • Alchimia tra mito e realtà in F. Testa e R. Ortoleva, Il mito e il nuovo millennio (Moretti & Vitali, 2005);
  • Riti Pasquali, AA.VV., (edizioni Museo etnografico siciliano Giuseppe Pitrè, 2005);
  • Tarocchi, AA.VV., (edizioni Museo etnografico siciliano Giuseppe Pitrè, 2005);
  • Sull'architettura sacra, in I. Riggi (a cura di), Oltre il progetto (Aracne editrice, 2011);
  • Conversazioni sul Sacro, AA.VV.; (Tipheret, 2011);
  • Incontrando Casimiro. Incontrando se stessi, in S. Savoia (a cura di) Il gioco delle lenti. Casimiro Piccolo; (Bonanno Editore, 2012);
  • Bent Parodi di Belsito. Aristocratico dello spirito, in Gli ultimi Gattopardi. Tra arte, letteratura e alchimia; (Edizioni di Passaggio, 2012);
  • Esicasmo ed Energie increate nella Cristianità d'Oriente: una porta verso se stessi, in Pietro Piro, Krishna Del Toso (a cura di) Perché guardare a Oriente? (Tipheret, 2013).
  • Tomasi a Villa Piccolo. La dimora dell'immenso parla una lingua antica, in M.A Ferraloro, D. Marchese, F. Toscano (a cura di) Itinerari siciliani (Historica, 2017).
  • Davanti alla fossa di sale, in AA.VV., Presentimenti (Qanat editore, 2019)
  • Dentro, più dentro, dove il mare è mare. Alì Terme e l'Officina dell'Orca, AA.VV., (Historica Edizioni, 2021)

Teatro e narrazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Le orme delle nuvole, di Yousif Latif Jaralla su testo La bambina all'Alloro di A. Samonà, 2006
  • Una fiamma a Campo de'Fiori, 2007
  • L'oro del cavaliere, 2009
  • Le notti di Casimiro, regia di Giovanni Calcagno (Prod. La Casa dei Santi), 2012
  • Arcani Maggiori, regia di Patrizia D'Antona, 2012
  • I giardini di Giovanna, 2015
  • Palermu ammucciatu, 2019

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sito ordine giornalisti
  2. ^ https://ilsicilia.it/beni-culturali-il-bilancio-di-samona-assessorato-di-serie-a-si-continui-la-strada-tracciata-clicca-per-il-video/
  3. ^ SAMONÀ, Carmelo in "Dizionario Biografico", su treccani.it. URL consultato il 19 novembre 2018.
  4. ^ (EN) Elena Ricci, GIUSEPPE PAOLO SAMONA' L'UOMO E LO STUDIOSO TRA LETTERATURA E IMPEGNO POLITICO. URL consultato il 19 novembre 2018.
  5. ^ OdG Sicilia, su odgsicilia.it. URL consultato il 22 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 23 gennaio 2018).
  6. ^ Sentenza risarcisce un precario Altri 300mila pronti a far causa - Libero Quotidiano.
  7. ^ Rai Libri » Le Commissioni regionali, su eri.rai.it.
  8. ^ Esordienti in metropolitana: torna Subway-letteratura (2010), su affaritaliani.it, 21 dicembre 2009. URL consultato il 22 giugno 2013.
  9. ^ Consiglio di Amministrazione dal 1970, su Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella. URL consultato il 10 marzo 2022.
  10. ^ "Fimis, una vita per l'arte", il premio conferito al giornalista e scrittore Alberto Samonà | BlogSicilia - Ultime notizie dalla Sicilia, su blogsicilia.it.
  11. ^ qds.it, https://qds.it/palermo-i-vincitori-del-premio-gaia-2021-eccellenze-siciliane/.
  12. ^ https://messina.gds.it/foto/cultura/2022/12/03/il-premio-buda-ad-alberto-samona-mariangela-preta-e-turi-azzolina-0518b30c-f455-4f19-998c-9199d61f493c/
  13. ^ https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/libri/altre_proposte/2022/12/16/premio-mignosi-a-samona-per-bonjour-casimiro_ef5374df-e661-4dd5-b1f0-602607e6575f.html
  14. ^ "Aim Saraswatī, il sacro fluire di Shakti", a Palermo un laboratorio di meditazione, su ilSicilia.it, 6 aprile 2019. URL consultato il 22 maggio 2019.
  15. ^ "È già mattina": gioco di confini nel nuovo libro di A. Samonà, su Lolitaca - La lente letteraria, 11 giugno 2013. URL consultato il 10 marzo 2022.
  16. ^ Un invito a conoscere a sè stessi fra Gurdjieff e la tradizione | LiberalCafe' (since 2004), su liberalcafe.it.
  17. ^ Teatro: A Capo Orlando 'Una fiamma a Campo de' Fiori', in Adnkronos, adnkronos.com, 20 agosto 2007. URL consultato il 22 giugno 2013.
  18. ^ https://fcsicilia.wordpress.com/2009/09/08/all%E2%80%99ombra-del-duomo-presenta-l%E2%80%99oro-del-cavaliere-un-viaggio-fra-parole-e-musica-nelle-atmosfere-della-palermo-di-fine-medioevo/
  19. ^ https://www.radioluce.it/2016/03/31/iniziativa-al-teatro-garibaldi-per-lautismo-da-inner-wheel-e-kiwanis-di-enna/
  20. ^ https://magazine.leviedeitesori.com/chiude-fieravecchia-in-scena-il-genio-di-palermo/
  21. ^ https://www.teatro.it/notizie/teatro/capo-dorlando-me-al-le-orme-delle-nuvole
  22. ^ I misteri della "camera delle meraviglie" di Palermo in un documentario - Repubblica Tv - la Repubblica.it, su video.repubblica.it.
  23. ^ Redazione Ilsitodisicilia, Movimento 5 Stelle: ecco chi fa parte del nuovo "meet up", pioggia di adesioni, su il Sito di Sicilia, 23 dicembre 2016. URL consultato il 10 marzo 2022.
  24. ^ M5S, il giornalista Alberto Samonà lascia in polemica con l'esclusione dalla lista per il Senato, su Il Gazzettino di Sicilia, 30 gennaio 2018. URL consultato il 10 marzo 2022.
  25. ^ M5S, fu estromesso dalle liste: cita Di Maio in giudizio - Repubblica.it, su palermo.repubblica.it.
  26. ^ A Palermo nasce la "Consulta sulla Cultura della Lega" coordinata da Alberto Samonà, su ilSicilia.it, 23 settembre 2018. URL consultato il 10 marzo 2022.
  27. ^ www.regione.sicilia.it
  28. ^ Regione, accordo Musumeci-Salvini: Samonà nuovo assessore ai Beni culturali, su la Repubblica, 17 maggio 2020. URL consultato il 10 marzo 2022.
  29. ^ https://www.ilmattino.it/cultura/mostre/partenone_marmo_restituito_sicilia_restera_per_sempre_atene_grecia-6702207.html
  30. ^ https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/arte/2022/09/27/argenti-di-morgantina-resteranno-in-sicilia_0c10a774-c885-438e-a66d-c7f257f599a5.html
  31. ^ https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/2022/09/30/a-selinunte-colonne-di-nuovo-in-piedi-per-il-tempio-g_3f209fe2-75cb-441a-9196-48204b95f5f2.html

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN120546192 · ISNI (EN0000 0001 1497 6328 · SBN PA1V008304 · LCCN (ENno2010060919 · BNF (FRcb162621579 (data) · J9U (ENHE987007461496205171 · WorldCat Identities (ENlccn-no2010060919