Alberto Samonà (giornalista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alberto Samonà

Assessore ai Beni Culturali e all'Identità della Regione Siciliana
In carica
Inizio mandato 18 maggio 2020
Presidente Nello Musumeci
Predecessore Nello Musumeci (ad interim)

Dati generali
Partito politico M5S (2016-2018)
Lega (dal 2018)
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Università Università degli Studi di Palermo
Professione Giornalista

Alberto Samonà (Palermo, 2 maggio 1972[1]) è un saggista e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Proviene dalla famiglia siciliana Samonà, che ha annoverato al suo interno diversi scrittori e intellettuali.[2][3] Giornalista professionista dal 2001[4], ha scritto per il quotidiano Libero[5], per Il Secolo d'Italia, La Sicilia, per il nuovo L'Ora, e per diverse riviste, fra cui Giustizia Giusta, "periodico dell'associazione Enzo Tortora". Si è occupato di cronaca giudiziaria, di comunicazione politica e culturale. Ha lavorato all'ufficio stampa del comune di Palermo dal 2002 al 2008. È stato direttore responsabile di diverse testate on-line, in ultimo, dal marzo 2017, del quotidiano ilSicilia.it.

Fa parte di una delle 21 commissioni regionali di esperti del Premio "La Giara" promosso dalla Rai[6] ed è stato nella giuria del concorso letterario Subway-Letteratura[7]. Ha tenuto diversi laboratori e seminari su temi legati all'induismo e alla meditazione orientale (I colori di Shiva, Lo Yoga di Vāc, Aim Saraswatī)[8]. Dal 2009 al 2020 è stato consigliere di amministrazione della Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella, che gestisce la casa-museo di Villa Piccolo, in cui vissero i fratelli Piccolo: il poeta Lucio Piccolo, il pittore Casimiro Piccolo e la botanica Agata Giovanna, cugini dello scrittore Giuseppe Tomasi di Lampedusa.[9] Nel gennaio 2019 gli è stato conferito il Premio Fimis - Una vita per l'arte per la scrittura.[10]

Attività editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Ha pubblicato diversi libri su tematiche simboliche, religiose e sulla conoscenza di e suoi saggi di studio sono comparsi in varie opere collettive. Ha scritto i romanzi Il padrone di casa (2008) ed È già mattina (2013) [11]. In molte sue opere si riscontra l'influenza del filosofo Georges Ivanovic Gurdjieff.[12] Ha scritto e diretto gli spettacoli teatrali e di narrazione Una fiamma a Campo de' Fiori[13], L'oro del cavaliere, I giardini di Giovanna (su Agata Giovanna Piccolo), Palermu ammucciatu sul Genio di Palermo e i testi teatrali Le notti di Casimiro (dedicato a Casimiro Piccolo) e Arcani maggiori. Dal suo racconto La bambina all'Alloro, ispirato alla mistica del poeta sufi Jalāl al-Dīn Rūmī, il cantastorie iracheno Yousif Latif Jaralla ha tratto lo spettacolo Le orme delle nuvole. È autore del testo e della voce del documentario La camera delle meraviglie di Palermo, presentato in anteprima nazionale all'Expo 2015 di Milano.[14]

Impegno politico[modifica | modifica wikitesto]

Da ragazzo, dalla fine degli anni '80 è stato dirigente palermitano del Fronte della Gioventù, l'organizzazione giovanile del MSI, e delle associazioni ambientaliste Fare Verde e Gruppi ricerca ecologica. Nella seconda metà degli anni '90 ha fondato a Palermo il Circolo politico-culturale Julius Evola.

Nel 2016 aderisce al meetup grillino di Palermo[15]. Si è quindi presentato alle "parlamentarie" del Movimento 5 Stelle per le candidature del 2018 al Senato, circoscrizione Sicilia, superando la selezione on line, ma nel gennaio 2018 lascia il movimento in polemica dopo l'esclusione dalla lista[16]. In marzo fa causa ai vertici del partito[17].

Nel settembre 2018 è stato nominato coordinatore della Consulta sulla Cultura della Lega Salvini Premier per la Sicilia occidentale.[18]. Il 18 maggio 2020 il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, lo nomina assessore ai beni culturali[19],su indicazione del segretario federale della Lega Matteo Salvini. Subentra allo stesso Musumeci, dopo oltre un anno d'interim dovuto alla scomparsa del precedente assessore Sebastiano Tusa.[20]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

  • Intervista sull'ambiente, Palermo, GRE, 1999
  • Le colonne dell'Eterno presente, Palermo, Ila Palma, 2001
  • La Tradizione del sé, Roma, Atanòr, 2003
  • Il padrone di casa (romanzo), Torino, Robin Edizioni, 2008
  • Giordano Bruno nella cultura mediterranea e siciliana dal '600 al nostro tempo, Palermo, Officina di Studi Medievali, 2009
  • Bent Parodi. Tradizione e Assoluto, Acireale, Tipheret, 2011
  • È già mattina – Storia di Alessandrina, la bambina che visse due volte (romanzo), Acireale, Bonanno Editore, 2013);
  • Panormus. Genio oltre il visibile - Racconti dal piccolo e dal grande mondo, Acireale Tipheret, 2015
  • I colori di Śiva - Storie e narrazioni Tantra, Acireale, Tipheret, 2017

Saggi critici in miscellanee o di altri autori[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Genio di Palermo e il Monte Pellegrino (Erasmo editore, 1/2002);
  • Alchimia, dal piombo all'oro interiore in Arkete (Università degli Studi di Siena, Dipartimento di Studi Storico-Sociali ed Economici, 3/2003);
  • Scale del silenzio in P. Morello, La pazienza del legno (Istituto Superiore per la Storia della Fotografia, 2004);
  • Note sul simbolismo della Menorah ebraica, AA.VV., (Erasmo editore 2/2004);
  • Alchimia tra mito e realtà in F. Testa e R. Ortoleva, Il mito e il nuovo millennio (Moretti & Vitali, 2005);
  • Riti Pasquali, AA.VV., (edizioni Museo etnografico siciliano Giuseppe Pitrè, 2005);
  • Tarocchi, AA.VV., (edizioni Museo etnografico siciliano Giuseppe Pitrè, 2005);
  • Sull'architettura sacra, in I. Riggi (a cura di), Oltre il progetto (Aracne editrice, 2011);
  • Conversazioni sul Sacro, AA.VV.; (Tipheret, 2011);
  • Incontrando Casimiro. Incontrando se stessi, in S. Savoia (a cura di) Il gioco delle lenti. Casimiro Piccolo; (Bonanno Editore, 2012);
  • Bent Parodi di Belsito. Aristocratico dello spirito, in Gli ultimi Gattopardi. Tra arte, letteratura e alchimia; (Edizioni di Passaggio, 2012);
  • Esicasmo ed Energie increate nella Cristianità d'Oriente: una porta verso se stessi, in Pietro Piro, Krishna Del Toso (a cura di) Perché guardare a Oriente? (Tipheret, 2013).
  • Tomasi a Villa Piccolo. La dimora dell'immenso parla una lingua antica, in M.A Ferraloro, D. Marchese, F. Toscano (a cura di) Itinerari siciliani (Historica, 2017).
  • Davanti alla fossa di sale, in AA.VV., Presentimenti (Qanat editore, 2019)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sito ordine giornalisti
  2. ^ SAMONÀ, Carmelo in "Dizionario Biografico", su www.treccani.it. URL consultato il 19 novembre 2018.
  3. ^ (EN) Elena Ricci, GIUSEPPE PAOLO SAMONA' L'UOMO E LO STUDIOSO TRA LETTERATURA E IMPEGNO POLITICO. URL consultato il 19 novembre 2018.
  4. ^ OdG Sicilia
  5. ^ Sentenza risarcisce un precario Altri 300mila pronti a far causa - Libero Quotidiano.
  6. ^ Rai Libri » Le Commissioni regionali, su eri.rai.it.
  7. ^ Esordienti in metropolitana: torna Subway-letteratura (2010), affaritaliani.it, 21 dicembre 2009. URL consultato il 22 giugno 2013.
  8. ^ "Aim Saraswatī, il sacro fluire di Shakti", a Palermo un laboratorio di meditazione, su ilSicilia.it, 6 aprile 2019. URL consultato il 22 maggio 2019.
  9. ^ Fondazione Piccolo
  10. ^ "Fimis, una vita per l'arte", il premio conferito al giornalista e scrittore Alberto Samonà | BlogSicilia - Ultime notizie dalla Sicilia, su blogsicilia.it.
  11. ^ “È già mattina”: gioco di confini nel nuovo libro di A. Samonà
  12. ^ Un invito a conoscere a sè stessi fra Gurdjieff e la tradizione | LiberalCafe' (since 2004), su liberalcafe.it.
  13. ^ Teatro: A Capo Orlando 'Una fiamma a Campo de' Fiori', in Adnkronos, adnkronos.com, 20 agosto 2007. URL consultato il 22 giugno 2013.
  14. ^ I misteri della "camera delle meraviglie" di Palermo in un documentario - Repubblica Tv - la Repubblica.it, su video.repubblica.it.
  15. ^ www.ilsitodisicilia.it
  16. ^ www.ilgazzettinodisicilia.it
  17. ^ M5S, fu estromesso dalle liste: cita Di Maio in giudizio - Repubblica.it, su palermo.repubblica.it.
  18. ^ www.ilsicilia.it
  19. ^ www.regione.sicilia.it
  20. ^ la Repubblica
Controllo di autoritàVIAF (EN120546192 · ISNI (EN0000 0001 1497 6328 · LCCN (ENno2010060919 · BNF (FRcb162621579 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2010060919