Alberto Prunetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Alberto Prunetti (Piombino, 1973) è uno scrittore e traduttore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto in provincia di Grosseto, ha pubblicato i romanzi Potassa 2003, Il fioraio di Perón 2009, Amianto. Una storia operaia 2012 (finalista Premio Pozzale Luigi Russo, finalista Premio Chianti Narrativa, premio speciale della giuria Grotte della Gurfa e premio Scrittore toscano dell'anno 2013) e 108 metri. The new working class hero 2018 (Premio Ultima Frontiera, finalista Premio Biella letteratura e industria).

Ha tradotto dallo spagnolo e dall'inglese l'opera di autori come Evaristo Carriego, Roberto Arlt, Osvaldo Bayer, Angela Davis, David Graeber e John Sinclair.

Fa parte delle redazioni di riviste come Carmilla on line (diretta da Valerio Evangelisti), Nuova Rivista Letteraria (fondata da Stefano Tassinari), Lavoro culturale e Jacobin Italia (edizione italiana dell'omonima rivista statunitense).

Pubblica reportage narrativi su La Repubblica, Il manifesto, Il Reportage, Left.

Dal 2018 dirige la collana Working Class per le Edizioni Alegre.

La sua opera è tradotta o in corso di traduzione in francese, spagnolo, catalano, greco e inglese.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi
Racconti in antologie

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN36319176 · ISNI (EN0000 0000 3559 6386 · LCCN (ENn2005005709 · GND (DE112015474X · WorldCat Identities (ENlccn-n2005005709