Alberto Consiglio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alberto Consiglio

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature I
Gruppo
parlamentare
Partito Nazionale Monarchico (I legisl al 12 ottobre 1949), Gruppo Misto (dal 12 ottobre 1949)
Collegio Napoli
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Nazionale Monarchico
Gruppo Misto
Professione giornalista

Alberto Consiglio (Napoli, 25 marzo 1902Roma, 21 ottobre 1973) è stato un giornalista, politico e sceneggiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Entrato giovanissimo nel giornalismo, fu redattore delle riviste Solaria, Pegaso, Nuova Antologia e Italia letteraria. Si dedicò anche alla saggistica e, nel dopoguerra, fu redattore del quotidiano monarchico Italia Nuova e direttore de Il Risorgimento e de Il Mezzogiorno. Dopo essersi trasferito a Roma, cominciò una lunga collaborazione con Il Tempo, il giornale per il quale scrisse il suo ultimo articolo. Fu anche sceneggiatore e deputato nella prima legislatura repubblicana con il Partito Nazionale Monarchico.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Opere (selezione)[modifica | modifica wikitesto]

  • Alberto Consiglio, Scipione e la conquista del Mediterraneo, Milano, F.lli Treves, 1937.
  • Alberto Consiglio, Vita di Vittorio Emanuele 3, Milano, Rizzoli, 1950.
  • Alberto Consiglio, Crudeli cieli, Roma, Canesi, 1960.
  • Alberto Consiglio, La rivoluzione napoletana del 1799 : fine di un reame, Milano, Rusconi, 1998.

Traduzioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Jérôme Carcopino, Silla o la monarchia mancata, traduzione di Alberto Consiglio, Roma, Longanesi, 1943.

Curatele[modifica | modifica wikitesto]

  • Edoardo Scarfoglio, Le più belle pagine, a cura di Alberto Consiglio, Milano-Roma, Treves-Treccani, 1932.
  • Alberto Consiglio (a cura di), Antologia dei poeti napoletani, Milano, A. Mondadori, 1973.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Consìglio, Alberto, in Enciclopedia on line Treccani.it, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.
  • Renzo Frattarolo, ad vocem, in Anonimi e pseudonimi. Repertorio delle bibliografie nazionali. Con un dizionario degli scrittori italiani (1900-1954), Caltanissetta-Roma, Sciascia, 1955.
  • Alberto Asor Rosa, ad vocem, in Dizionario della letteratura italiana del Novecento, Torino, Einaudi, 1992.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN88740214 · ISNI (EN0000 0001 0859 0904 · SBN IT\ICCU\CFIV\041519 · LCCN (ENn87152969 · GND (DE119410931 · BNE (ESXX5177154 (data) · BAV (EN495/71758 · WorldCat Identities (ENlccn-n87152969