Albert Aftalion

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Albert Aftalion (Ruse, 21 ottobre 1874Ginevra, 6 dicembre 1956[1]) è stato un economista francese, di origini bulgare.

Fu professore di economia all'università di Lilla a partire dal 1906 e dal 1924 in quella di Parigi.

È stato autore di numerose pubblicazioni e ricerche in campo economico, ma è ricordato per la sua teoria della crisi, che egli considera conseguenza di fatti d'inerzia del mercato e di errori di previsione degli imprenditori e non di fattori monetari. Altri suoi studi riguardano il modello dell'acceleratore, problemi sociali, analisi in materia monetaria e di rapporti internazionali. Fu grande sostenitore dell'idea che l'economia di mercato fosse sottoposta a controllo e ad interventi dello stato.[2]

Tra le sue maggiori opere possono essere ricordate: Les cries periodiques de surproducion, Les fondement du socialism, L'or e la monnaie, Monnaie et economie dirigée.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "Albert Aftalion: In memoriam" Revue économique 8(1), 1957, p. 1.
  2. ^ Nenovsky N, (2006). Exchange Rate and Inflation: France and Bulgaria in the Interwar Period and the Contribution of Albert Aftalion (1874-1956).

Controllo di autorità VIAF: 29622651 LCCN: n86022319