Alan Pauls

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alan Pauls a Miami nel 2011

Alan Pauls (Buenos Aires, 22 aprile 1959) è uno scrittore, giornalista e critico letterario argentino.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Alan Pauls è nato a Colegiales, quartiere di Buenos Aires, il 22 aprile 1959[1].

Laureato in Lettere all'Università di Buenos Aires, ha iniziato come giornalista fondando la rivista Lecturas Críticas prima di esordire venticinquenne nel 1984 con il romanzo El pudor del pornógrafo[2].

Considerato uno dei più importanti scrittori argentini contemporanei[3], ha pubblicato in seguito altri sei romanzi e sei saggi di critica letteraria tra i quali uno su Jorge Luis Borges e uno su Manuel Puig[4].

Nel 2003 ha vinto con Il passato (in seguito trasposto in pellicola) il Premio Herralde[5].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • El pudor del pornógrafo (1984)
  • El coloquio (1990)
  • Wasabi (1994)
  • Il passato (El pasado, 2003), Milano, Feltrinelli, 2007 traduzione di Tiziana Gibilisco ISBN 978-88-07-01728-5. - Nuova ed. Roma, Sur, 2017 ISBN 978-88-6998-088-6.
  • La metà fantasma (La mitad fantasma), Roma, Sur, 2021 traduzione di Maria Nicola ISBN 978-88-6998-273-6.

Trilogia Argentina anni 70[modifica | modifica wikitesto]

  • Storia del pianto (Historia del llanto, 2007), Roma, Fazi, 2009 traduzione di Maria Nicola ISBN 978-88-6411-011-0.
  • Storia dei capelli (Historia del pelo, 2010), Roma, Sur, 2012 traduzione di Maria Nicola ISBN 978-88-97505-12-9.
  • Storia del denaro (Historia del dinero, 2013), Roma, Sur, 2014 traduzione di Maria Nicola ISBN 978-88-97505-40-2.

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Manuel Puig. La traición de Rita Hayworth (1986)
  • Lino Palacio. La infancia de la risa (1995)
  • Cómo se escribe. El diario íntimo (1996)
  • Il fattore Borges (El factor Borges, 1996), Roma, Sur, 2016 traduzione di Maria Nicola ISBN 978-88-6998-023-7.
  • La vida descalzo (2006)
  • Temas lentos (2012)
  • Trance: autobiografia di un lettore (Trance), Roma, Sur, 2019 traduzione di Gina Maneri ISBN 978-88-6998-163-0.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Biografia, bibliografia e premi, su escritores.org. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  2. ^ (ES) Pauls, Alan: profilo, su anagrama-ed.es. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  3. ^ Biografia di Alan Pauls, su wuz.it. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  4. ^ (ES) Profilo dello scrittore, su goodreads.com. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  5. ^ (ES) El argentino Alan Pauls gana el Premio Herralde con una "novela gótica de amor", su elpais.com. URL consultato il 4 gennaio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN22200596 · ISNI (EN0000 0000 8363 4674 · Europeana agent/base/136233 · LCCN (ENnr87001008 · GND (DE136711111 · BNE (ESXX1165709 (data) · BNF (FRcb12269341m (data) · WorldCat Identities (ENlccn-nr87001008