Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Al Aoula

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Al Aoula
Paese Marocco
Lingua Arabo, Tamazight e Francese
Tipo generalista
Target generale
Data di lancio 3 marzo 1962 (Al Aoula)
Editore SNRT
Sito sito ufficiale
Diffusione
Digitale DVB-T, in Marocco FTA sui mux TNT
Satellite
Digitale DVB-S, FTA su Hotbird
(13° Est 10872 MHz Verticale), su Nilesat
(7° Ovest 11765 MHz orizzontale) su Arabsat
(2B a 30,5 ° est)

Al Aoula (in arabo: الأولى), è il primo canale televisivo pubblico marocchino fondato a Rabat nel 1962.

Al Aoula ha iniziato le sue trasmissioni in bianco e nero nel periodo successivo all'indipendenza, il colore SÉCAM è stato introdotto solo nel 1972.

Il 28 aprile 2007, TVM cambia nome per diventare Al Aoula e presenta i suoi nuovi programmi che sono più vicino ai suoi telespettatori.

Direttori[modifica | modifica wikitesto]

  • Faisal Laraichi: Direttore generale
  • Ali Bouzerda: Direttore delle informazioni
  • El Arabi Bouddane: Direttore dei Programmi
  • Fatima El Moumen: Direttore delle Relazioni Internazionali
  • Said Zaddouk: Direttore dello sport

Alcuni programmi televisivi[modifica | modifica wikitesto]

  • Hiwar, programma politico
  • Macharif, programma educativo e culturale
  • Assarag, programma in lingua berbera che racconta l'attualità del Marocco
  • Minsounan arrasoul, programma religioso
  • Oukla Fi Daqaiq, programma di cucina
  • Sanabil, programma per bambini
  • Men dar ldar, serie televisiva
  • Fi dakira, programma che racconta la storia dei cantanti marocchini
  • Caméra Al Aoula, programma cinematografico
  • Lalla laâroussa, programma di intrattenimento (il primo reality marocchino)
  • Biladi, programma che parla dei marocchini residenti all'estero
  • Moudawala, programma culturale

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]