Akizuki Tanenaga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Akizuki Tanenaga[1] (秋月 種長?; 17 marzo 156719 luglio 1614) è stato un samurai e daimyō giapponese del periodo Sengoku, appartenente al clan Akizuki.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Tanenaga nacque nel 1567, figlio di Akizuki Tanezane. Governò un feudo da 20.000 koku a Takanabe nella provincia di Hyūga. Guidò 1.000 soldati nella prima campagna coreana (1592–93) e in seguito ha scelto di sostenere Ishida Mitsunari nella campagna di Sekigahara (1600). Grazie all'aiuto di Mizuno Katsushige fu in grado di mantenere le sue terre dopo la sconfitta di Ishida dove i suoi discendenti rimasero per tutto il periodo Edo fino alla restaurazione Meiji. Divennero visconti dopo l'abolizione del sistema han[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Per i biografati giapponesi nati prima del periodo Meiji si usano le convenzioni classiche dell'onomastica giapponese, secondo cui il cognome precede il nome. "Akizuki" è il cognome.
  2. ^ (EN) Edmond Papinot, Historical and geographical dictionary of Japan, F. Ungar Pub. Co., 1964.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]