Air Force Research Laboratory

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Air Force Research Laboratory
Air Force Research Laboratory.png
Descrizione generale
NazioneStati Uniti Stati Uniti
ServizioUnited States Air Force
TipoCentro di Ricerca
Parte di
Comandanti
Maggior GeneraleWilliam T. Cooley
Fonti indicate nel testo
Voci su unità militari presenti su Wikipedia
Rappresentazione artistica dello scramjet X-51 Waverider

L'Air Force Research Laboratory è un Centro di Ricerca dell'Air Force Materiel Command. Il suo quartier generale è situato presso la Wright-Patterson Air Force Base, in Ohio.

Missione[modifica | modifica wikitesto]

L'AFRL ha il compito di ideare, sviluppare ed integrare tecnologie di guerra aerea per le forze aeree americane. Il laboratorio impiega circa 10.000 militari e personale civile. Gestisce un programma scientifico e tecnologico di 4,4 miliardi di dollari all'anno.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente, al maggio 2017, il Centro controlla[1]:

  • Aerospace Systems Directorate
Tra le tecnologie in fase di sviluppo nell'ASD sono presenti motori scramjet, carburanti alternativi, velivoli senza pilota, velivoli ipersonici, sistemi per evitare collisioni in volo e ottimizzazione energetica
Il laboratorio effettua ricerche sull'energia diretta e sulle tecnologie ottiche. In fase di sviluppo vi è attualmente un sistema di contromisure elettroniche attraverso sistemi missilistici con effetti collaterali minimi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN146316234 · ISNI (EN0000 0004 0543 4035 · GND (DE5339200-0