Air Atlanta Icelandic

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Air Atlanta Icelandic
Logo
Air Atlanta Cargo B742 TF-AMD.jpg
StatoIslanda Islanda
Fondazione1986
Sede principaleKópavogur
SettoreTrasporto
ProdottiTrasporto aereo
Sito web
Compagnia aerea cargo
Codice IATACC
Codice ICAOABD
Indicativo di chiamataATLANTA
HubAeroporto di Keflavík
Flotta10 (nel 2012)
Destinazioni10
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Air Atlanta Icelandic è una compagnia aerea charter e cargo con sede a Kópavogur, Islanda.[1] È specializzata in leasing di aerei con la modalità wet lease sia per voli cargo che passeggeri; inoltre si occupa di servizi charter per i tour operator islandesi. La sua base logistica è l'aeroporto di Keflavík.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Un Boeing 737-200 di Air Atlanta Icelandic
Un Boeing 747-200 passeggeri di Air Atlanta Icelandic
Il Boeing 747 utilizzato dagli Iron Maiden durante il tour del 2016

La compagnia fu fondata il 10 febbraio 1986 dal pilota Arngrimur Johannsson e dalla moglie. Il primo aereo utilizzato fu un Boeing 707-320 preso in leasing da Caribbean Airways per effettuare voli con destinazione Barbados. Nel 1988 la compagnia cominciò l'attività di leasing noleggiando aerei ad Air Afrique da utilizzare per i pellegrinaggi a La Mecca, in seguito altri clienti furono Sudan Airways, Lufthansa e Finnair.

Nel 1992 Air Atlanta Icelandic acquistò un Lockheed L-1011 e cominciò l'attività di vettore aereo e sempre nello stesso anno, la compagnia contribuì al trasporto di osservatori delle Nazioni Unite nei territori di guerra della ex Jugoslavia.

Nel 1993 venne acquistato il primo Boeing 747 che fu noleggiato a Saudi Arabian Airlines, inoltre venne intrapresa l'attività di voli charter per conto del tour operator Samvinn Travel.

Nel 1997 Iberia utilizzò un aereo della compagnia per i propri voli dall'aeroporto di Madrid-Barajas verso Cuba e altre destinazioni nei Caraibi; nello stesso anno fu acquistato il primo Boeing 747SP. Nel 1998 anche British Airways divenne cliente di Air Atlanta Icelandic e nel 1999 la compagnia divenne totalmente "wide body", avendo dismesso l'ultimo B737 posseduto.

Nel 2003 Air Atlanta Icelandic fondò nel Regno Unito la controllata Air Atlanta Europe che utilizzava Boeing 747 per i voli charter; nel marzo 2004 la compagnia acquistò il 40,5% delle azioni della Excel Airways, una compagnia inglese specializzata nei voli charter, successivamente la quota azionaria aumentò fino al 76,9%. Nel gennaio 2005, in seguito all'incorporazione di Islandsflug, venne fondato Avion Group. Nel 2005 Avion Group acquisì Avion Eimskip, una delle principali società di trasporti marittimi in Islanda, ed il tour operator britannico Travel City Direct. Nel 2006 Avion Group annunciò l'acquisizione dell'intero capitale azionario della seconda più grande compagnia francese specializzata in voli charter, la Star Airlines. Star Airlines operava voli charter prevalentemente verso Africa, Medio Oriente e Mediterraneo e regolari voli di linea verso Libano, Mali e Messico.

Nel mese di ottobre 2006 Avion Group modificò il suo nome in HF Eimskipafélag Íslands. A metà del 2007 la compagnia aerea decise di occuparsi solamente di trasporto merci e licenziò quindi la maggior parte degli equipaggi dei propri aerei passeggeri. Il 25 marzo 2008 un Boeing 747-300 della compagnia è andato distrutto dopo che il motore numero tre ha preso fuoco poco dopo l'atterraggio.[2]

Nel 2016 la compagnia aerea ha fornito un Boeing 747-428 (registrazione TF-AAK) alla band heavy metal Iron Maiden per il loro The Book of Souls World Tour; il velivolo, con una livrea speciale, è stato ribattezzato "Ed Force One". Il 12 marzo l'aereo, durante una sosta all'aeroproto di Santiago del Cile, ha subito danni ai motori 1 e 2 mentre veniva trainato per fare rifornimento; l'entità del danno ha costretto la band a noleggiare un altro velivolo per continuare il tour in Argentina e in Brasile.[3]

La flotta[modifica | modifica wikitesto]

A gennaio 2012 la flotta è composta dai seguenti aerei:[4]

Flotta Air Atlanta Icelandic
Aereo Totale Note
Airbus A300-600RF 1 in wet leasing a TNT Airways
Boeing 747-200F 5 2 in wet leasing a Saudi Arabian Airlines
Boeing 747-400 3
Boeing 747-400BCF 1 in wet leasing a Saudi Arabian Airlines
Totale 10


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Contacts, in airatlanta.is. URL consultato il 2 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2011).
  2. ^ (EN) Accident description, in aviation-safety.net. URL consultato l'11 maggio 2016.
  3. ^ (EN) Ed Force One Badly Damaged On The Ground In Chile, in ironmaiden.com. URL consultato l'11 maggio 2016.
  4. ^ (EN) Fleet List, in Planespotters.net. URL consultato il 3 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 14 giugno 2012).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]