Ainur (gruppo musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ainur
Paese d'origine Italia Italia
Genere Rock progressivo
Rock sinfonico
Progressive metal
Periodo di attività musicale 2005 – in attività
Etichetta Electromantic Music (http://www.electromantic.com/)
Album pubblicati 4
Studio 4
Opere audiovisive 2
Sito ufficiale

Gli Ainur sono una Symphonic progressive band italiana, nata nel 2004. La band mescola musica progressive, classica, folk con del moderno prog metal. Il nome del gruppo deriva dagli Ainur ideati da J.R.R. Tolkien.

Il gruppo ha all'attivo quattro album: From Ancient Times (2006), Children of Hurin (2007), Lay of Leithian (2009)[1], e The Lost Tales (2013), tutti ispirati dal Silmarillion di Tolkien. La loro opera è un insieme di concept album riguardanti alcune vicende de Il Silmarillion di J.R.R. Tolkien, a compimento della quale ci sarà l'Ainulindalë, ovvero la Musica degli Ainur.[2] Nel 2012 la band ha annunciato un nuovo album di brani inediti, dal titolo provvisorio "Wars of Beleriand". Nel frattempo è uscito a giugno 2013 un album acustico intitolato The Lost Tales e un DVD della Progressive Rock Night[3], evento prog piemontese tenutosi nel maggio 2010, prodotto da Electromantic Music. A dicembre 2014 il gruppo da alla luce un nuovo singolo intitolato There and back again[4], questa volta ispirato a Lo Hobbit di J.R.R. Tolkien.

Attualmente il gruppo è formato da 13 musicisti, fra classici, elettrici e cantanti.

Tutti i testi sono scritti da Wilma Collo, insegnante di inglese.

A partire dal secondo album, la grafica e le illustrazioni fantasy degli album sono state realizzate dall'illustratore Dino Olivieri.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]