Aidan Turner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aidan Tuner nel 2013

Aidan Turner (Clondalkin, 19 giugno 1983) è un attore irlandese. I suoi ruoli televisivi più popolari includono il capitano Ross Poldark nel period drama Poldark e il vampiro John Mitchell nella serie britannica Being Human. Dal 2012 al 2014 ha interpretato il personaggio di Kíli nella trilogia de Lo Hobbit diretta da Peter Jackson.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Aidan Turner

Turner è nato nel soggiorno di casa, nella cittadina di Clondalkin poco più a ovest di Dublino. Ha vissuto in quella residenza per circa vent'anni, insieme ai suoi genitori e al fratello maggiore Colin. La madre Eileen è un'impiegata contabile e il padre Pearse[2] lavora come elettricista. Durante gli anni di scuola, Turner pratica molto sport, soprattutto tennis, badminton e snooker, e partecipa a competizioni di ballo da sala e danza latino-americana.[3] All'età di 16 anni lascia la scuola di Templeogue per seguire il fratello nel college di Tallaght.[4] Nel frattempo inizia a lavorare come addetto a una sala cinema, un'attività che ama perché gli permette di guardare molti film.[5]

Dopo il diploma lavora per un po' di tempo come elettricista insieme a suo padre e nel 2001 si trasferisce a Dublino dove viene accettato ad un corso breve di recitazione (Acting for camera) promosso dalla Gaiety School of Acting. Per pagarsi gli studi lavora come barista in un noto night club della città.[6] Le lezioni gli insegnano ad avere fiducia in sé stesso e in poco tempo diventano la sua più grande passione. Al termine del workshop della durata di sei settimane, Turner decide di intraprendere l'intero percorso formativo fino al conseguimento della laurea, nell'anno 2004.[7]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Turner inizia a recitare all'età di 21 anni calcando le scene teatrali delle principali città irlandesi. Nel 2007 appare come comparsa nel pilot della serie televisiva I Tudors, cui seguì il suo primo ruolo cinematografico in un thriller psicologico irlandese intitolato Alarm.[8] A partire dal 2008 ha recitato nel cast principale delle ultime due stagioni del popolare medical drama irlandese The Clinic, interpretando il ruolo di Ruairì McGowan, il nuovo receptionist della clinica.[9]

Negli anni successivi, Turner ha preso parte ad alcune produzioni della BBC a cominciare dalla miniserie di genere storico Desperate Romantics, nella quale veste i panni del pittore preraffaellita italo-inglese Dante Gabriel Rossetti.[10] Il primo ruolo a renderlo famoso anche in Italia è quello del vampiro John Mitchell, protagonista delle prime tre stagioni della pluripremiata serie sci fi Being Human.[11] Con questo show, Turner si guadagna l'attenzione del regista Peter Jackson che nel 2011 gli offre la parte di Kíli, uno dei personaggi più amati della saga cinematografica de Lo Hobbit.[12] Inizialmente, Turner aveva partecipato alle audizioni per un ruolo secondario da elfo e non si aspettava di entrare nel cast principale vestendo i panni di un nano. Con il secondo film della saga, Lo Hobbit - La desolazione di Smaug, Turner vince il premio come miglior attore esordiente agli Empire Awards 2014.[13] Durante i due anni di riprese dei film, si unisce al cast di Shadowhunters - Città di ossa, un altro adattamento di genere fantasy tratto dal primo capitolo della saga Shadowhunters, nel quale Turner è chiamato a interpretare un lupo mannaro.[14]

Dopo il successo dalla trilogia, ha rivestito due ruoli televisivi molto popolari nel Regno Unito. Il primo è quello di Philip Lombard, personaggio immaginario di Agatha Christie fra i protagonisti della miniserie Dieci piccoli indiani.[15] Il secondo personaggio è un eroe romantico di nome Ross Poldark, creato negli anni 40 dalla penna di Winston Graham e trasposto nella serie televisiva Poldark del 2015, reboot di una omonima serie degli anni 70.[16] Turner è stato l'unico attore preso in considerazione per vestire i panni del protagonista; la produttrice esecutiva, Debbie Horsfield, gli offrì direttamente il lavoro facendogli recapitare per posta il copione e i romanzi dell'autore.[17]

Nell'inverno del 2015 Turner torna in Irlanda dove ha l'occasione di recitare in Il segreto, l'ultima opera di un regista da lui molto amato, Jim Sheridan. Il film è ambientato negli anni 20 e si basa sul best seller Il segreto scritto da Sebastian Barry.[18] Successivamente si reca in Polonia per lavorare alle riprese di Loving Vincent, biopic animata su Vincent Van Gogh candidata a un Oscar come miglior film d'animazione.[19]

Dopo dieci anni di assenza dal palcoscenico, Tuner nel 2018 ha debuttato al Teatro del West End in una celebre commedia nera di Martin McDonagh intitolata Il luogotenente di Inishmore. L'opera, scritta nel 2001, è stata oggetto di controversie a causa dei contenuti violenti e dei temi politici trattati. Il personaggio protagonista, interpretato da Tuner, è uno psicotico terrorista irlandese morbosamente legato al proprio gatto.[20]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Premi e candidature[modifica | modifica wikitesto]

Ulteriori riconoscimenti:

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Rachel Ward, Aidan Turner: his life and work, su telegraph.co.uk, 29 dic 2015.
  2. ^ (EN) Tom Kelly, From a 1930"s childhood on a farm in Castledaly to Athlone urban life, su westmeathindependent.ie, 3 giugno 2009. URL consultato il 5 febbraio 2017.
  3. ^ (EN) Emma McMenamy, Poldark star Aidan Turner's incredible journey from dance sensation to international acting star, su irishmirror.ie, 12 settembre 2016.
  4. ^ (EN) Katy Harrington, Aidan Turner: ‘It would be embarrassing if Poldark bombed’, The Irish Times, 1º settembre 2016. URL consultato il 25 gennaio 2017.
  5. ^ (EN) Katie Glass, Aidan Turner Interview With The Sunday Times Magazine, The Sunday Times, 29 marzo 2015. URL consultato il 25 gennaio 2017.
  6. ^ (EN) Stuart Husband, Turner Prize, The Article Magazine, 10 ottobre 2013.
  7. ^ a b (EN) Alumnus of the month – Aidan Turner, gaietyschool.com.
  8. ^ (EN) Corissa Baker, Alarm (2008): Review, su corissabaker.com, 29 settembre 2012.
  9. ^ (EN) Character Bio: Ruairí McGowan – Receptionist, su rte.ie.
  10. ^ (EN) Hannah Furness, Aidan Turner's 'raunchy' Rosetti portrayal revives interest in pre-Raphaelite painters, expert says, su telegraph.co.uk, 18 aprile 2015.
  11. ^ (EN) ‘Being human’: Mitchell, BBC Three. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  12. ^ (EN) Jason Brennan, The Hobbit Interview: We met everyone's favourite dwarf, Aidan Turner, su entertainment.ie, 15 dicembre 2014. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  13. ^ (EN) James White, Jameson Empire Awards 2014: The Winners, su empireonline.com, 31 marzo 2014. URL consultato il 28 gennaio 2017.
  14. ^ (EN) Benjamin Wright, ‘Mortal Instruments’ Adds Aidan Turner & CCH Pounder, su indiewire.com, 1º agosto 2012. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  15. ^ (EN) Clarisse Loughrey, And Then There Were None: viewers hail Aidan Turner as top choice for next James Bond, su independent.co.uk, 29 dicembre 2015.
  16. ^ (EN) Bryony Gordon, Aidan Turner: 'I don't want to play it safe', The Daily Telegraph, 27 novembre 2015. URL consultato il 25 gennaio 2017.
  17. ^ (EN) Carole Sovocool, Meet new ‘Poldark’ star Aidan Turner, New York Post, 15 giugno 2015. URL consultato il 3 febbraio 2017.
  18. ^ Eleonora Saracino, ‘The Secret Scripture’ un film di Jim Sheridan. 11ª Festa del Cinema di Roma: selezione ufficiale, su cultframe.com, ottobre 2016. URL consultato il 27 gennaio 2017.
  19. ^ (EN) WMNHFinch, New animation makes Aidan Turner a van Gogh masterpiece, su plymouthherald.co.uk, 12 agosto 2016. URL consultato il 27 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 17 ottobre 2016).
  20. ^ (EN) Poldark's Aidan Turner to make West End debut as a 'cat-loving terrorist', The Daily Telegraph, 24 novembre 2017. URL consultato il 6 gennaio 2018.
  21. ^ (EN) Aidan Turner wins Television Actor of the Year 2016, su gq-magazine.co.uk, 6 settembre 2016. URL consultato il 28 gennaio 2017.
  22. ^ (EN) Your drama champion is Aidan Turner, su radiotimes.com.
  23. ^ (EN) Natasha McNamara, Confirmed. Aidan Turner is GLAMOUR's 2016 Sexiest Man., su glamourmagazine.co.uk, 23 agosto 2016. URL consultato il 28 gennaio 2017.
  24. ^ Antonio Genna, La pagina di Stefano Crescentini, su antoniogenna.net (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2017).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN146996241 · ISNI (EN0000 0000 9909 8140 · LCCN (ENno2010121897 · GND (DE138939896