Aia (torrente)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aia
Aia
Stato Italia Italia
Regioni Lazio Lazio
Lunghezza 31 km
Nasce Monti Sabini, Configni
Sfocia Tevere

L'Aia o Imella è un torrente del Lazio, affluente della riva sinistra del fiume Tevere.

Idronomo[modifica | modifica wikitesto]

Il nome Aia viene usato in molte aree del centro Italia per identificare corsi d'acqua. Un omonimo torrente nasce sempre dai Monti Sabini nei pressi di Configni, ma si dirige nell'opposta vallata, confluendo nel fiume Nera nei pressi di Narni.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Il torrente nasce tra i monti Sabini e le colline nei comuni di Configni e Cottanello, in provincia di Rieti, si articola per 31 km nella Sabina tra i comuni di Vacone, Montasola, Torri in Sabina dove tra il borgo di Rocchette e la rocca di Rocchettine, taglia una piccola gola formando delle caratteristiche cascatelle che si fondono con il particolare paesaggio caratterizzato da leccete sempreverdi. Continua attraversando il sito archeologico di Forum Novum, Vescovio, attraversa il territorio del comune di Tarano dove vi confluisce un altro torrente proveniente dai monti Sabini, ed infine giunge nel comune di Collevecchio, dove in un'ampia valle tra terrazzi fluviali, si susseguono aree ripariali e resti archeologici. Lungo questo tratto, sono stati creati dei laghetti artificiali. Il torrente confluisce a sinistra del fiume Tevere presso la località di Capu l'Aia, nel comune di Magliano Sabina.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In epoca relativamente passata le acque venivano utilizzate per azionare le ruote dei mulini che erano dislocati lungo il percorso del torrente.

Il torrente Aia, viene identificato anche con il nome di fiume Imella, così lo descrive Guattani nell'opera Monumenti sabini[1], ne abbiamo testimonianza anche dalle raffigurazioni su mappe storiche che così lo definivano.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Monumenti sabini, Volume, Giuseppe Antonio Guattani, ed. tipografia Puccinelli, 1827, vedi Google books

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Lazio Portale Lazio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lazio