Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Agra (Svizzera)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Agra
frazione
Agra – Veduta
Localizzazione
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Flag of Canton of Tessin.svg Ticino
Distretto Lugano
Comune Collina d'Oro
Amministrazione
Data di istituzione 4 aprile 2004
Territorio
Coordinate 45°58′N 8°55′E / 45.966667°N 8.916667°E45.966667; 8.916667 (Agra)Coordinate: 45°58′N 8°55′E / 45.966667°N 8.916667°E45.966667; 8.916667 (Agra)
Altitudine 552 m s.l.m.
Superficie 1,29 km²
Abitanti 401 (2000)
Densità 310,85 ab./km²
Altre informazioni
Lingue Italiano
Cod. postale 6927
Prefisso 091
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Agra
Agra
Agra – Mappa

Agra è un ex comune del Canton Ticino. Il 4 aprile 2004 si è realizzata la fusione con i comuni di Gentilino, e Montagnola nel nuovo comune di Collina d'Oro.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima citazione del Concilio di Agra e Premona si trova negli statuti di Como del 1335.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Edilizia religiosa[modifica | modifica wikitesto]

Edilizia civile[modifica | modifica wikitesto]

  • L'ex sanatorio per tubercolotici, a sud del nucleo abitato, realizzato da Edwin Wipf nel biennio 1912-1913
  • Il solarium del sanatorio
  • La casa dell'ex direttore del sanatorio

Persone legate ad Agra[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Virgilio Gilardoni, Il Romanico. Catalogo dei monumenti nella Repubblica e Cantone del Ticino, La Vesconta, Casagrande S.A., Bellinzona 1967, 175, 202, 474.
  • A.Mario Redaelli, Storia e storie della Collina d'Oro, Editori Gaggini-Bizzozero S.A., Lugano 1977.
  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980, 302-303.
  • AA.VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, 336-339.
  • Enrico Fuselli (a cura di), Agra 1914-1918. Il respiro del sanatorio, Fondazione culturale della Collina d'Oro-Lugano, Giampiero Casagrande, Montagnola 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autorità VIAF: (EN150726632 · GND: (DE4368947-4
Ticino Portale Ticino: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ticino