Agostino Mengozzi-Colonna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Agostino Mengozzi-Colonna (Venezia, 1725 ca. – Venezia, 1792) è stato un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Gerolamo Mengozzi-Colonna, realizzò principalmente decori di sfondo per opere d'altri artisti. Operò nella chiesa dell'Ospedaletto, dove i suoi decori fanno da sfondo a opere di Jacopo Guarana,[1], a Palazzo Mocenigo, nel portego,[2], nella chiesa di San Geremia, dove la sua monocroma opera Due angeli in atto di sostenere il Globo fa da sfondo a sculture di Pietro Antonio Novelli[3] e a Palazzo Balbi, realizzando qui, sempre in collaborazione col Guarana, un'opera raffigurante l'Incontro tra Virtù e Merito.[4] Altra opera, realizzata in collaborazione col padre, sono i decori prospettici della chiesetta palatina del Palazzo Ducale di Venezia, alla quale si accede tramite la sala del Senato.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chiesa dell'Ospedaletto e Sala della Musica, su www.unospitedivenezia.it. URL consultato il 20 luglio 2014.
  2. ^ Percorsi museali, su mocenigo.visitmuve.it. URL consultato il 20 luglio 2014..
  3. ^ Alessia Rosada e Carlos Travaini, Chiesa di San Geremia, su canalgrandevenezia.it.
  4. ^ Ufficio del Presidente, Soffitto affrescato, su bur.regione.veneto.it. URL consultato il 20 luglio 2014.
  5. ^ Marcello Brusegan, I palazzi di Venezia, Roma, Newton & Compton, 2007, pp. 140, ISBN 978-88-541-0820-2.