Agoaspirato del midollo emopoietico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Esecuzione di un agoaspirato del midollo emopoietico

L'agoaspirato del midollo emopoietico è un esame che consiste in un prelievo di una porzione di tessuto e di sangue midollare che vengono analizzati al microscopio[1][2].

Cenni di anatomia[modifica | modifica wikitesto]

Il midollo emopoietico o midollo osseo, è localizzato all'interno di molte ossa (vertebre, coste, cranio, ossa lunghe) nella zona centrale, la cosiddetta parte "spugnosa". In questa zona le cellule emopoietiche sono frammiste a grasso e ad altri tipi di celle che formano un tessuto di sostegno e nutrizione delle cellule emopoietiche, lo stroma. Il midollo emopoietico è deputato alla produzione ed alla maturazione delle cellule del sangue: globuli rossi, globuli bianchi e piastrine. Il processo di produzione delle cellule del sangue è piuttosto complesso e, a partire da cellule progenitrici, si compone di diverse tappe e fasi maturative. Tale processo prende il nome di emopoiesi, termine che deriva dal greco e significa letteralmente produzione del sangue.

Indicazioni all'esame[modifica | modifica wikitesto]

L'effettuazione dell'agoaspirato midollare è indicata in caso di:

  • Emopatie (leucemie, linfomi, mielomi[3])
  • Citopenie (pancitopenie, trombocitopenie, leucopenie, anemie)
  • Lesioni scheletriche patologiche (plasmocitomi, tumori ossei)
  • Tumori con associata invasione midollare
  • Malattie infettive associate ad invasione midollare[4]
  • Febbre di origine sconosciuta
  • Raccolta di cellule staminali per esecuzione di un trapianto

Procedura del prelievo[modifica | modifica wikitesto]

L'agoaspirato del midollo può essere effettuato da diverse ossa. Nei soggetti adulti il punto più utilizzato è la cresta iliaca anteriore o posteriore (medesima sede della biopsia ossea). L'agoaspirato può però essere effettuato anche da ossa più sottili. Un osso molto utilizzato è lo sterno, che per lo spessore minore non è invece adeguato per essere sottoposto a biopsia. Il prelievo dallo sterno è anche conosciuto anche con il nome di "puntura sternale"[5]. In età pediatrica si possono utilizzare anche altre ossa. L'agoaspirato si differenzia dalla biopsia del midollo osseo per l'utilizzo di un ago molto più sottile cui è collegata una siringa con cui si effettua il prelievo. Nell'agoaspirato inoltre non si attua l'incisione della cute. Si tratta quindi di un'operazione meno invasiva e meno dolorosa. La cute va preventivamente disinfettata, quindi si procede ad anestetizzare localmente la pelle e la parte più esterna dell'osso che è stato scelto per l'esecuzione del prelievo.
L'ago viene raccordato con una normale siringa e quindi inserito in profondità nell'osso (circa un paio di centimetri). In questa fase il paziente per pochi secondi può avvertire una lieve fitta[6]. Si procede quindi ad aspirare il sangue midollare che viene successivamente strisciato su appositi vetrini, colorato ed osservato al microscopio[7]. Eseguendo un aspirato midollare si ottiene tessuto midollare frammisto a sangue periferico: sarà questo il materiale che verrà valutato dall'anatomopatologo.

Rischi[modifica | modifica wikitesto]

L'agopuntura dello sterno comporta alcuni rischi noti. In letteratura sono segnalati alcuni gravi incidenti come la perforazione del mediastino e la lacerazione della arteria mammaria interna. Per questo motivo oggi molti preferiscono ricorrere all'agoaspirato di altre ossa ricche di midollo rosso. Negli Stati Uniti d'America la sede preferita per il prelievo è la cresta iliaca[8].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hyun BH, Gulati GL, Ashton JK. Bone marrow examination: techniques and interpretation. Hematol Oncol Clin North Am. 1988 Dec;2(4):513-23. Review. PMID 3065315
  2. ^ Hyun BH, Stevenson AJ, Hanau CA. Fundamentals of bone marrow examination. Hematol Oncol Clin North Am. 1994 Aug;8(4):651-63. Review. PMID 7525532
  3. ^ Nau KC, Lewis WD. Multiple myeloma: diagnosis and treatment. Am Fam Physician. 2008 Oct 1;78(7):853-9. Review. PMID 18841734
  4. ^ Ozaki KS, Munhoz Júnior S, Pinheiro K, Tadano T, Fontes CJ. The diagnosis of severe disseminated paracoccidioidomycosis in a bone marrow aspirate: a case report. Rev Soc Bras Med Trop. 1996 Jul-Aug;29(4):363-6. Review. Portuguese.
  5. ^ Berman L. A review of methods for aspiration and biopsy of bone marrow. Am. J. clin. Path. 23: 385-402. 1953.
  6. ^ Valli VE, McSherry BJ, Hulland TJ. A Review of Bone Marrow Handling Techniques and Description of a New Method. Can J Comp Med. 1969 January; 33(1): 68–71.
  7. ^ Gordon H. A method for preparing smears and sections of aspirated sternal marrow. J. Lab. clin. Med. 26: 1784-1788. 1941.
  8. ^ Larizza P. Trattato delle malattie del sangue. Piccin Nuova Libraria. (1991) ISBN 88-299-0854-1

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina