Agent national

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'agent national era una funzione creata nel periodo della Rivoluzione francese, durante il Terrore.

Il 28 brumaio anno II (18 novembre 1793), Billaud-Varenne presenta a nome del Comitato di salute pubblica un rapporto sull'organizzazione del Governo rivoluzionario ed un progetto di decreto adottato dalla Convenzione nazionale il 4 frimaio (14 dicembre). Questo decreto stabilisce, nella sua seconda sezione, articoli 8 e da 13 a 22, degli agent national (Agenti della nazione) per rappresentare il governo presso le amministrazioni dei distretti e dei comuni, in sostituzione dei procuratori-sindaci[1] di distretto, dei procuratori del comune e dei loro sostituti.

Ai sensi dell'articolo 14, questi "agent national" sono « incaricati di richiedere e perseguire l'esecuzione delle leggi, così come di denunciare le negligenze fatte nell'esecuzione, e i reati che potrebbero commettersi ». A differenza di altre autorità, aventi sede fissa, « sono autorizzati a spostarsi e a percorrere il circondario del loro territorio, per sorvegliare e assicurarsi con certezza che le leggi sono eseguite correttamente ». Questa attività di controllo (tanto sulle autorità costituite che sugli individui) e l'estensione della loro area di intervento (la sorveglianza sull'applicazione delle leggi e delle decisioni della Convenzione e dei suoi comitati) forniscono loro un grande potere.

Ai sensi dell'articolo 15, i procuratori-sindaci dei distretti e procuratori dei comuni sono stati mantenuti in queste nuove funzioni, « ad eccezione di quelli che sono nella casistica di essere destituiti ».

Dopo le dure persecuzioni contro quelli tra loro che erano rimasti fedeli fedeli a Robespierre il 9 termidoro, che segna il trionfo degli ultraterroristi, gli "agents national" sono soppressi il 28 germinale anno III (17 aprile 1795) da una Convenzione nazionale divenuta a maggioranza termidoriana.

Qualche "agent national"[modifica | modifica wikitesto]

  • Philippe Buonarroti, agent national generale del circolo di Oneglia
  • Pierre-Gaspard Chaumette, procureur-syndic poi agent national della Commune di Parigi
  • François-Michel Lantrac, agent national del Dipartimento di Gers
  • Claude-François de Payan, agent national della Commune di Parigi
  • Gilles-Louis Richard, agent national della commune d'Ernée
  • Jean François Philibert Rossée, procureur-syndic poi agent national del distretto di Belfort
  • Gabriel Jérôme Sénar, agent national della commune di Tours
  • Camille Teisseire, agent national della commune di Grenoble
  • Thomas Bouquerot de Voligny, agent national del distretto di Clamecy

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Avvocati eletti in un territorio che avevano il potere di "sindacare" su questioni di diritto.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]