Agamo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Agamo
StatoItalia Italia
RegioniPiemonte Piemonte
ProvinceNovara Novara
Lunghezzacirca 15 km
Portata media0,35 m³/s
Bacino idrograficon,d, km²
Altitudine sorgentecirca 300 m s.l.m.
Nascerilievi di Borgo Ticino (colline novaresi e del Lago Maggiore)
45°40′59.88″N 8°35′38.4″E / 45.6833°N 8.594°E45.6833; 8.594
Affluentirio Quarnasca
SfociaTerdoppio a sud di Mezzomerico
45°36′20.88″N 8°35′07.08″E / 45.6058°N 8.5853°E45.6058; 8.5853Coordinate: 45°36′20.88″N 8°35′07.08″E / 45.6058°N 8.5853°E45.6058; 8.5853

L'Agamo è un torrente del medio novarese. Esso è il principale affluente del Terdoppio Novarese.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Il torrente nasce a circa 300 m s.l.m. presso la frazione Gagnago di Borgo Ticino. Dopo circa 1 km, entra nel comune di Divignano, scorrendo nel centro abitato; successivamente riceve il Rio Quarasca presso Mezzomerico dove, dopo circa 2 km, presso la frazione Le Fornaci, sfocia nel Terdoppio.

Importanza storica[modifica | modifica wikitesto]

Le acque del torrente, ed in modo particolare, quelle del suo affluente Quarnasca sono state utilizzate per l'approvvigionamento idrico dei comuni di Divignano e Borgo Ticino.

Problemi[modifica | modifica wikitesto]

Poiché, come già detto, le acque sono state utilizzate per l'approvvigionamento idrico, le sorgenti sono rimaste interrate; questo, nel corso del tempo, ha ridotto sensibilmente la portata dell'Agamo.
Per ampi periodi infatti nel greto ciottoloso non scorre acqua. La fauna ittica dunque è completamente assente, a parte quando il torrente si gonfia per le precipitazioni e talvolta capita che qualche trota risalga il corso dal Terdoppio.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il torrente Agamo - problematice novaresi, anno 1991