Aeschynanthus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aeschynanthus
Aeschynanthus pulcher - JBM.jpg
Aeschynanthus pulcher
Classificazione APG IV
Dominio Eukaryota
Ordine Lamiales
Famiglia Gesneriaceae
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Asteridae
Ordine Scrophulariales
Famiglia Gesneriaceae
Genere Aeschynanthus
Jack, 1823
Nomi comuni

Escinanto

Specie
  • vedi testo

Aeschynanthus Jack, 1823 è un genere di piante tropicali della famiglia delle Gesneriaceae[1], diffuse per la gran parte nel Sud-est dell'Asia, in Indonesia, Nuova Guinea e Filippine.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome deriva dall'unione di due parole greche: aischyne che significa vergogna, e ànthos ovvero fiore. Il richiamo è al colore intenso dei fiori, rossi dalla vergogna.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Particolare del fiore

Le piante del genere Aeschynanthus sono molto simili a quelle del genere Columnea, queste ultime però endemiche del Sud America.

Piante epifite presentano fiori dai colori forti, tali da attrarre i Nectariniidae, principali impollinatori.

Hanno lunghi fusti legnosi, spesso ricadenti oppure rampicanti. Le foglie carnose, dalla forma ellittica e colore verde uniforme o screziato, sono in genere disposte a due a due, opposte lungo i fusti.

I fiori come già detto coloratissimi variano dal rosso all'arancio, in alcune specie predomina il giallo intenso, o screziato di porpora. Si presentano come tubicini raccolti in folti ciuffi disposti a semicerchio, e solo il becco lungo e curvo dei nettarinidi riesce a succhiarne il nettare, impollinando conseguentemente le piante. La fioritura è estiva.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende le seguenti specie:[1]

Ibridi[modifica | modifica wikitesto]

Essendo piante dai fiori molto decorativi, il genere Aeschynanthus è stato più volte ibridato e selezionato e sono stati introdotti in commercio diversi ibridi.[senza fonte]

Eccone un breve elenco:

  • Big Apple
  • Black Pagoda
  • Coral Flame
  • Crimson Bell
  • Fireworks
  • Flossie
  • Greensleeves
  • Holiday Bells
  • Hot
  • Laura
  • Mandalay
  • Mona
  • Pullobia
  • Ramadan
  • Red Cascade
  • Snow Crest
  • Tiger Stripe

Coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel periodo invernale la temperatura non deve scendere mai sotto i 13-16 °C.[senza fonte] La specie marmoratus è la più rustica e resiste anche a qualche grado in meno. Le annaffiature dovranno essere molto ridotte nel periodo invernale, mentre in estate necessitano di abbondante acqua. Bisognerebbe però curare che nell'ambiente circostante vi sia comunque una certa umidità. L'esposizione dev'essere in molta luce, ma non al sole diretto; ciò favorirà la fioritura. Il substrato ideale sarà composto da terra di foglie e torba con una parte di sfagno. Unire poca agriperlite o argilla che lo dreni per evitare ristagni di acqua. Opportuno coltivarle in panieri o vasi appesi, di piccole dimensioni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Aeschynanthus, su The Plant List. URL consultato il 1º febbraio 2018.
  2. ^ Aeschynanthus (Eschinanto o Escinanto): Consigli, Coltivazione e Cura, in L'eden di Fiori e Piante, 8 novembre 2018. URL consultato il 9 novembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]