Aeroporto di Nagasaki

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aeroporto di Nagasaki
Nagasaki Airport Omura Nagasaki pref Japan06n.jpg
Terminal
Codice IATANGS
Codice ICAORJFU
Nome commercialeAeroporto di Nagasaki
長崎空港
Descrizione
Tipocivile e militare
ProprietarioMinistero dei trasporti del Giappone
GestoreMinistero dei trasporti del Giappone
StatoGiappone Giappone
RegioneKyūshū
CittàŌmura
Posizionea 18 km a nord est di Nagasaki
HubOriental Air Bridge
Costruzione1º maggio 1975
Altitudine AMSLm
Coordinate32°55′01″N 129°54′49″E / 32.916944°N 129.913611°E32.916944; 129.913611Coordinate: 32°55′01″N 129°54′49″E / 32.916944°N 129.913611°E32.916944; 129.913611
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Giappone
RJFU
RJFU
Piste
Orientamento (QFU)LunghezzaSuperficie
14/323 000 masfalto/calcestruzzo
18/361 200 masfalto/calcestruzzo
Statistiche (2012)
Passeggeri in transito2.726.929
http://www.ocab.mlit.go.jp/about/total/report/pdf/riyou_h24d.pdf
Fonte: AIP dell'AIS Japan[1]

L'aeroporto di Nagasaki (長崎空港 Kitakyūshū-kūkō?) (IATA:NGS; ICAO:RJFU) è un aeroporto civile e militare situato a circa 18 km a nord est della città di Nagasaki nella prefettura omonima, in Giappone, su un'isola in parte artificiale di 1,54 km² realizzata appositamente nel mar Cinese orientale. Inoltre, è presente una struttura preesistente a uso militare sulla terra ferma con una pista di 1200 metri. L'aeroporto è designato come scalo di seconda classe, e offre anche un numero limitato di collegamenti internazionali.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto inizialmente era presente solo sulla terraferma, sin dal 1923 come aerodromo militare, chiamato Aeroporto di Ōmura (大村空港).

L'attuale terminal e pista di 3000 metri sono stati aperti il 1º maggio 1975 su un'isola artificiale. In realtà, a differenza degli altri principali aeroporti realizzati su isole artificiali, come l'Aeroporto Internazionale del Kansai, l'Aeroporto di Kobe, l'Aeroporto di Kitakyūshū e l'Aeroporto Internazionale Chūbu Centrair, l'isola utilizzata dall'aeroporto di Nagasaki esisteva già (in una forma radicalmente differente) quando l'aeroporto venne realizzato. La sua costruzione richiese lo spianamento dell'isola e il suo allargamento, portandola da circa 0,9 a 1,5 km².

L'aeroporto è hub per la compagnia regionale Oriental Air Bridge, che unisce Nagasaki con alcune delle sue principali isole al largo.

Compagnie aeree e destinazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto dispone di collegamenti su gomma a varie città della prefettura di Nagasaki, come Shimabara, Sasebo e la stessa Nagasaki. Inoltre lo scalo possiede un piccolo molo da dove partono alcuni traghetti per Togitsu, Nagayo e il parco a tema olandese di Huis ten Bosch.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AIS Japan Archiviato il [Data mancante], nel Portuguese Web Archive.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]