Aeroporto di Basilea-Mulhouse-Friburgo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aeroporto di Basilea-Mulhouse-Friburgo
aeroporto
(FR) Aéroport de Bâle-Mulhouse-Fribourg
(DE) Flughafen Basel-Mülhausen-Freiburg
EuroAirport logo.svg
Aéroport Bâle-Mulhouse 2.jpg
terminal
Codice IATABSL—MLH—EAP
Codice ICAOLFSB
Descrizione
Tipocivile
GestoreALPAR Flug- und Flugplatz- gesellschaft AG
StatoSvizzera Francia
RegioneGrand Est
Posizione3 km a nord di Basilea
30 km a sud-est di Mulhouse
74 km a sud-ovest di Friburgo
Altitudine269 m s.l.m.
Coordinate47°35′23″N 7°31′45″E / 47.589722°N 7.529167°E47.589722; 7.529167Coordinate: 47°35′23″N 7°31′45″E / 47.589722°N 7.529167°E47.589722; 7.529167
Sito webwww.euroairport.com/
Piste
Orientamento (QFU)LunghezzaSuperficie
16/343 900 masfalto
pista primaria
08/261 820 masfalto
pista secondaria
Statistiche
Passeggeri in transito9.090.312 (2019)
Collocazione geografica dell'aeroporto

L'Aeroporto di Basilea-Mulhouse-Friburgo (IATA: BSL—MLH—EAPICAO: LFSB) è l'unico aeroporto binazionale al mondo ed è chiamato Euroaeroporto perché è stato costruito dalla Svizzera su territorio francese nel comune di Saint-Louis messo a disposizione dalla Francia secondo il trattato firmato dai due stati il 4 luglio 1949. Data questa particolarità serve sia la vicina città Basilea (3 km) in Svizzera, sia la città di Mulhouse (30 km) in Francia e marginalmente anche quella di Friburgo in Germania (74 km).

Insieme a Zurigo e Ginevra è uno dei tre aeroporti nazionali svizzeri.[1]

La struttura dell'aeroporto è diviso in due moduli architettonicamente indipendenti, una metà serve la parte francese e l'altra metà serve la parte svizzera. All'interno vi sono gli uffici doganali per ciascun paese e il confine è al centro dell'aeroporto così che le persone possono "emigrare" all'altro lato dell'aeroporto. Il lato svizzero è collegato a Basilea da una strada doganale che attraversa il territorio francese senza intersezioni.

È il terzo aeroporto svizzero ed il settimo aeroporto francese per traffico passeggeri.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ufficio federale dell’aviazione civile UFAC, Aeroporti nazionali, su www.bazl.admin.ch. URL consultato il 6 luglio 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN140643874 · ISNI (EN0000 0001 2292 8641 · LCCN (ENn84235116 · GND (DE4404001-5 · BNF (FRcb12491968b (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n84235116