Aeroporto Internazionale di Damasco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Aeroporto Internazionale di Damasco è un aeroporto situato nei pressi di Damasco capitale della Siria.

Aeroporto Internazionale di Damasco
Damascus - International (DAM - OSDI) AN2190526.jpg
Aeroporto di Damasco
Codice IATA DAM
Codice ICAO OSDI
Descrizione
Tipo Civile e militare
Stato Siria Siria
Posizione a 27 km a sud-est di Damasco
Altitudine AMSL 616 m
Coordinate 33°24′42″N 36°30′56″E / 33.411667°N 36.515556°E33.411667; 36.515556Coordinate: 33°24′42″N 36°30′56″E / 33.411667°N 36.515556°E33.411667; 36.515556
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Siria
OSDI
OSDI
Piste
Orientamento (QFU) Lunghezza Superficie
05R/23L 3.600 m
Asfalto
05L/23R 3.598 m
Asfalto
Statistiche
Passeggeri in transito 5.500.000 (2010)

[senza fonte]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Ufficialmente è stato aperto a metà degli anni settanta diventando l'aeroporto più trafficato della Siria. Da quando ha iniziato l'attività ha sempre avuto un discreto aumento del traffico.[senza fonte]
Nel 2004 si è stimato un transito di più di 3.200.000 passeggeri. Ultimamente è oggetto di ammodernamenti che si sono ormai resi indispensabili.[senza fonte]

Sviluppi futuri[modifica | modifica wikitesto]

Lo stato siriano ha affermato che non appena la Guerra civile siriana cesserà ed il turismo influenzerà ancora di più la città, l'aeroporto verrà ampliato ulteriormente a 2 terminal e offrirà ancora più servizi.

Dati tecnici[modifica | modifica wikitesto]

L'Aeroporto è provvisto di tre ristoranti, due duty-free, vari negozi di souvenir ed abbigliamento ed offre servizi bancomat, ambulanza, ristorante e sale relax.

Ha un solo terminal e due piste lunghe circa 3.600 metri ognuna, con superficie in asfalto.

Compagnie aeree e destinazioni[modifica | modifica wikitesto]

Compagnie Aeree Destinazioni
Syrianair* Algeri, il Cairo, Khartum, Bahrein-intl, Baghdad, Amman-Queen Alia, Madinat al-Kuwait, Doha-Hamad, Gedda, Riyad, Beirut-Rafic Hariri, Abu Dhabi, Dubai, Sharja, Dammam-Re Fahd, Mosca-Vnukovo.
Al-Naser airlines Baghdad, Bassora, Erbil, Najaf, Sulaymaniyya
Caspian Airlines Teheran-Imam Khomeini
Cham Wings Airlines Sharm el-Sheikh, Baghdad, Mascate, Beirut-Rafic Hariri, Gedda-Re Abd al-Aziz, Dubai, Istanbul-Atatürk, Laodicea, Teheran-Imam Khomeini
FlyDam Khartum, Aleppo, Baghdad, Bassora, Kamishlié
Iran Air Teheran-Imam Khomeini
Iran Aseman Airlines Teheran-Mehrabad
Kish Air Kish, Teheran-Imam Khomeini
Kinda airlnes Madinat Al-Kuwait, Alessandria, Dammam-Re Fahd, Amman-Queen Alia, Riyad, Dubai, Baghdad, Abu Dhabi, Beirut-Rafic Hariri, Laodicea, Aleppo, Gedda, Kashmishliè

*Syrianair, con lo scoppio della Guerra civile siriana, il 23 luglio 2012 ha interrotto i voli destinati all'Europa e agli altri continenti perché l'Unione europea ha imposto allo Stato siriano di sospenderli. Infatti prima la compagnia viaggiava nelle seguenti città:

Europa

Vienna

Milano-Malpensa

Roma-Fiumicino

Londra-Gatwick

Madrid-Barajas

Amsterdam-Schiphol

Parigi Charles de Gaulle

Berlino-Schönefeld

Francoforte

Zurigo

Stoccolma-Skavsta

Copenaghen

inoltre anche in Asia e Africa ha perso alcune destinazioni.

Asia

Shanghai-Pudong

Mumbai

Delhi

Karachi

Africa

Tripoli

Casablanca.

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

• Il 24 aprile 1954, lo SNCASE Languedoc SU-AHZ di Misr Air stava partendo dall'aeroporto quando il carrello di dritta è crollato improvvisamente.

• Il 10 novembre del 1970, un Douglas DC-3 di Saudia partito da Amman e diretto a Riyadh in Arabia Saudita, è stato dirottato e deviato verso Damasco, per motivi sconosciuti.

• Il 20 agosto del 1975, il volo ČSA 540 si è schiantato durante l'atterraggio all'aeroporto internazionale di Damasco. Dei 128 passeggeri e membri dell'equipaggio a bordo si sono rinvenuti solo due sopravvissuti.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]