Aeroporto di Benina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aeroporto di Benina
Benina International Airport.jpg
Aeroporto Internazionale di Bengasi
Codice IATABEN
Codice ICAOHLLB
Nome commerciale(AR) مطار بنينة الدولي
Descrizione
Tipocivile
StatoLibia Libia
RegioneFlag of Cyrenaica.svg Cirenaica
CittàBengasi
PosizioneBenina
Altitudine AMSL132 m
Coordinate32°05′51″N 20°16′15″E / 32.0975°N 20.270833°E32.0975; 20.270833Coordinate: 32°05′51″N 20°16′15″E / 32.0975°N 20.270833°E32.0975; 20.270833
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Libia
HLLB
HLLB
Piste
Orientamento (QFU)LunghezzaSuperficie
15R/33L3 576 masfalto calcestruzzo
15L/33R3 576 masfalto

L'Aeroporto di Benina (IATA: BEN, ICAO: HLLB, in arabo: مطار بنينة الدولي), è un aeroporto libico situato a Benina, 19 km a est di Bengasi.

L'aeroporto è gestito dall'Ufficio Libico per l'Aviazione Civile e la Meteorologia ed è il secondo più grande del paese dopo l'Aeroporto di Tripoli. È hub secondario per la compagnia di bandiera Libyan Airways oltre che per il vettore privato Buraq Air.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto di Benina-Bengasi nacque come base militare per il Regio Esercito nel periodo coloniale della Libia italiana nella Campagna di Libia (1913-1921) dal 1º settembre 1917 sede della 104ª Squadriglia dotata di Farman 14 del Corpo Aeronautico. Nel dicembre 1918 è inquadrata come squadriglia Mista Farman di Bengasi rimanendo anche nel dopoguerra per il presidio e la riconquista della colonia. Sempre nel dicembre 1918 è presente anche la 106ª Squadriglia Farman fino all'inizio 1919.

Nel 1930 vi operava la 16ª Squadriglia IMAM Ro.1 della Regia Aeronautica. Nel 1937 fu intitolato alla memoria del capitano pilota Willy Bocola (1906-1936), ex componente della pattuglia acrobatica Pattuglia folle della Regia Aeronautica, perito nel dicembre del 1936 in un incidente aereo occorso presso l'aeroporto di Mellaha (oggi Aeroporto militare di Mitiga), nei pressi di Tripoli: la struttura prese quindi il nome di Regio Aeroporto "Willy Bocola" Benina. Il 10 giugno 1940 era sede del 10º Stormo Bombardieri. Dal 13 giugno 1940 vi operava il 15º Stormo della Libia italiana fino al mese di luglio. Il 6 aprile 1941 arriva il 155º Gruppo fino al 29 maggio 1942. Nel dicembre 1941 vi ripiega il 17º Gruppo caccia. Nel 1942-1943 vi operava il 13º Gruppo caccia.

A causa dei combattimenti in corso nell'area l'Aeroporto Internazionale di Bengasi fu temporaneamente chiuso dalle autorità libiche il 16 maggio 2014 durante la guerra civile.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ahmed Elumami e Ayman al-Warfalli, Libya closes Benghazi airport due to fighting - director, in Reuters, 16 maggio 2014. URL consultato il 26 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]