Aero 45

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aero 45
Let Aero Ae-145 Super Aero vl.jpg
Aero 145 nel 2006 a Berlino
Descrizione
Tipotrasporto leggero e addestramento
Equipaggio1
CostruttoreCecoslovacchia Aero Vodochody
Data primo volo21 luglio 1947
Anni di produzione1948 - 1963
Data entrata in servizio1949
Utilizzatore principaleCecoslovacchia Cecoslovacchia
Altri utilizzatoriCina Cina
Ungheria Ungheria
Unione Sovietica Unione Sovietica
Esemplari590[1]
Dimensioni e pesi
Lunghezza7,77 m
Apertura alare12,25 m
Altezza2,30 m
Superficie alare17,1 m2
Peso a vuoto960 kg
Peso max al decollo1 600 kg
Passeggeri3/4
Propulsione
Motore2 Walter M 332
Potenza140 hp
Prestazioni
Velocità max282 km/h
Velocità di crociera250 km/h
Autonomia1 700 km
Tangenza5 900 m
NoteDati dell'Aero 145

Dati da Jane's All The World's Aircraft 1961–62[2]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

L'Aero 45 è un aereo da trasporto bimotore, ideato dall'azienda aeronautica Aero nei tardi anni quaranta, prima produzione nazionale cecoslovacca dopo la seconda guerra mondiale, che ebbe un notevole successo commerciale nell'esportazione. La designazione dell'aereo non costituisce una continuazione della numerazione anteguerra, ma fa riferimento all'allestimento a 4/5 posti della cabina di pilotaggio.

Storia del progetto[modifica | modifica wikitesto]

Lo sviluppo di questo aeromobile ebbe luogo nel 1946. Disegnato da Jiří Bouzek, Ondřej Němec e František Vlk, è un monoplano metallico ad ala bassa non controventata, impennaggio con timone classico e con carrello d'atterraggio principale retrattile nelle gondole motori. Si caratterizza per una fusoliera a goccia ampiamente vetrata, probabilmente ispirata al Siebel Si 204 prodotto dalla Aero durante l'occupazione tedesca della seconda guerra mondiale.

Il prototipo, (OK-BCA, c/n Ae 45.1) effettuò il suo primo volo il 21 luglio 1947. Un secondo prototipo, (OK-CCA, c/n Ae 45.2) volò il 12 marzo 1948. I due prototipi attraversarono senza problemi l’Europa a fini promozionali durante l'estate 1948 e il primo esemplare di serie uscì dalla fabbrica il 16 aprile 1949.

Impiego operativo[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'intenso utilizzo promozionale dei prototipi attraverso l'Europa, culminato nel raggiungimento di diversi record sportivi e la vittoria da parte del pilota collaudatore Jan Anderle con l'esemplare OK-DCL (49017) della corsa Norton Griffith in Gran Bretagna durante l'agosto 1949, l'aereo, ordinato in serie, riscosse successo anche in paesi al di fuori del blocco orientale, tra cui l'Italia e la Svizzera. In particolare, l'italiano Pier Paolo Brielli compì la prima traversata dell'Atlantico da parte di un aereo di costruzione cecoslovacca tra il 10 e l'11 agosto 1958, con un volo di 3.000 km dal Sud America a Dakar. Nel 1981 Jon Svensen compì il percorso inverso dall'Europa all'America.

Oltre all'utilizzo in patria, l'aereo venne quindi esportato in Cina, Francia, Germania Est, Italia, Polonia, Romania, Svizzera e Unione Sovietica, dove venne utilizzato in quantità per l'addestramento dei piloti. Un importante acquirente dell'Aero 45 fu l'Ungheria, dove venne denominato Kócsag (in lingua ungherese: airone). La produzione dell'aereo ebbe termine nel 1963.

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Aero 45 : Versione di base propulsa da due motori Walter Minor 4-III, 200 esemplari costruiti dalla Aero Vodochody fino al 1951.
  • Aero 45S Super Aero : Evoluzione del precedente, dotata tra le altre cose di nuova avionica, con 228 esemplari costruiti tra il 1954 e il 1959 dalla Let Kunovice, perché la Aero era troppo occupata nella produzione del caccia MiG-15.
  • Aero 145 : Questa designazione fu inizialmente riservata ad una versione più potente dell'Aero 45 con motore Walter 6-III da 160 hp sviluppata nel 1948/49, poi ripresa per una evoluzione dell’Aero 45S dotata di motore con compressore Walter (ma costruito dalla Avia) M332 da 140 hp. 162 esemplari prodotti dalla Let Kunovice dal 1957 al 1963, soprattutto per le necessità dell'Aeroflot.
  • Aero 245 : Progetto con motore Walter 6-III da 160 hp, mai entrato in produzione.
  • Aero 345 : Progetto mai entrato in produzione.
  • Suingari-1 : Aero 45S prodotto senza licenza nella Repubblica Popolare Cinese per l'Esercito Popolare dal 1958.[1]

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Aero 145 nel 2010
Aero 45 nel 2008 a Žilina
L'abitacolo in una foto del 1961

Civili[modifica | modifica wikitesto]

Cecoslovacchia Cecoslovacchia
Germania Est Germania Est
Italia Italia
Malaysia Malaysia
Polonia Polonia
Romania Romania
Slovenia Slovenia
Svizzera Svizzera
Ungheria Ungheria
Unione Sovietica Unione Sovietica
Vietnam Vietnam

Militari[modifica | modifica wikitesto]

Cecoslovacchia Cecoslovacchia
Cina Cina
Germania Est Germania Est
India India
Romania Romania
Ungheria Ungheria
Vietnam Vietnam

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) John W. R. Taylor, Jane's All The World's Aircraft 1961–62, Londra, Sampson Low, Marston & Company, 1961.
  • (CS) Václav Němeček, Atlas letadel. Dvoumotorová obchodní letadla, 1ª ed., Praga, Nakladatelství Dopravy a Spojů, 1987.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]