Aeolidia papillosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aeolidia papillosa
Aeolidia papillosa 2.jpg
Aeolidia papillosa
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Mollusca
Subphylum Conchifera
Classe Gastropoda
Sottoclasse Opistobranchia
Ordine Nudibranchia
Sottordine Aeolidacea
Superfamiglia Eueolidoidea
Famiglia Aeolidiidae
Genere Aeolidia
Specie A. papillosa
Nomenclatura binomiale
Aeolidia papillosa
Linnaeus, 1761

La Aeolidia papillosa è l'unica specie del genere Aeolidia, appartenente alla famiglia degli Aeolidiidae.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo è caratterizzato da circa 200 piccoli cerata grigio scuro, fatta eccezione per la parte centrale anteriore, dietro i rinofori, e quella caudale. Lungo fino a 12 centimetri.

Habitat e distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Canale della Manica, Mare del Nord, Mar Baltico occidentale. Coste atlantiche europee e nord-americane. Alcuni rinvenimenti sulle coste dell'America meridionale.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre principalmente di attinie e anemoni dei generi Actinia (Actinia crassicornis, Actinia equina ecc), Aiptasia, Anemonia (Anemonia sulcata, Anemonia viridis), Anthea, Anthopleura (Anthopleura artemisia, Anthopleura elegantissima ecc), Corynactis, Diadumene, Metridium (Metridium dianthus, Metridium senile ecc), Sagartia (Sagartia elegans, Sagartia troglodytes ecc), Tealia, Urticina.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Molluschi Portale Molluschi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di molluschi