Advanced Persistent Threat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Con Advanced Persistent Threat, in italiano minaccia avanzata e persistente,[1] abbreviato APT, si è soliti indicare nel campo della sicurezza informatica una minaccia portata avanti da un avversario dotato di elevate competenze tecniche e grandi risorse umane e finanziarie, in grado di effettuare attacchi su larga scala, in maniera invisibile e per periodi di tempo molto estesi.[2][3]

Tipicamente gli APT fanno riferimento ad attori statuali e agiscono per motivazioni generalmente politiche o economiche. Molto spesso si tratta di cyberspionaggio.

Il loro obiettivo è quindi quello di carpire informazioni riservate o di rendere inutilizzabili alcuni servizi dell'entità attaccata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ABC della sicurezza: Advanced Persistent Threat, su techeconomy2030.it.
  2. ^ Minacce APT: cosa sono le Advanced Persistent Threat, come funzionano e come difendersi, su Cyber Security 360, 19 novembre 2019. URL consultato il 29 aprile 2021.
  3. ^ Che cos’è una APT?, su kaspersky.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Sicurezza informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sicurezza informatica