Adso da Melk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adso da Melk
Adso da Melk.png
Christian Slater interpreta Adso da Melk
Universo Il nome della rosa
Autore Umberto Eco
Interpretato da Christian Slater
Voce italiana Sandro Acerbo[1]
Professione novizio
Affiliazione benedettini

Adso da Melk è un personaggio immaginario, co-protagonista e narratore nel romanzo Il nome della rosa di Umberto Eco.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Adso è un novizio benedettino del XIV secolo, figlio cadetto del barone di Melk. Mentre si trova con la famiglia in Toscana viene affidato, quale allievo, al francescano Guglielmo da Baskerville, ciò per consiglio di Marsilio da Padova, e assiste quindi all'incontro che si tenne nell'abbazia.

La sua figura, come ricorda il libro stesso, è correlata a quella del monaco effettivamente esistito Adso da Montier-en-Der.

Il film[modifica | modifica wikitesto]

Nel film Il nome della rosa del 1986 il personaggio di Adso da Melk è stato interpretato da Christian Slater. Una delle importanti differenze tra il libro e il film è quella dell'appartenenza di Adso (nel libro monaco benedettino) all'Ordine dei Francescani, che probabilmente è un'esigenza di Annaud per assimilare visivamente le tonache marroni dei protagonisti e differenziarle cromaticamente da quelle grigie dei benedettini titolari dell'Abbazia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura