Adriana Ugarte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Adriana Sofía Ugarte Pardal

Adriana Sofía Ugarte Pardal (Madrid, 17 gennaio 1985) è un'attrice spagnola.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Adriana Sofía Ugarte Pardal è nata a Madrid il 17 gennaio 1985.[1][2] All'età di cinque anni è vittima di un incidente stradale, che le lascerà una piccola cicatrice all'altezza del mento.[3][4][5] All'età di 15 anni, mentre sta frequentando il "Colegio del Pilar" nel Barrio de Salamanca[3], riesce, grazie al suo profitto scolastico, a convincere i propri genitori ad iscriverla ad un corso di recitazione.[3]

Fa quindi il proprio debutto al cinema a 16 anni recitando nel cortometraggio diretto da Belén Macías Mala espina, dove interpreta il ruolo di Sara.[1][2][3] Questa sua prima apparizione cinematografica le vale il premio come miglior attrice sia al Festival del cortometraggio di Alcalá de Henares che alla rassegna Barcelona Curt Ficcions.[3] In seguito, si iscrive alla Facoltà di Filosofia[2][3] (materia in cui in seguito conseguirà la laurea), pur continuando a studiare anche danza e recitazione[2]. In seguito, dopo essere apparsa, tra l'altro, come guest-star in serie televisive quali Policías, en el corazón de la calle, Hospital Central, El pantano, El comisario, ecc.[2], nel 2006 debutta in un lungometraggio, interpretando il ruolo di Consuelo nel film drammatico diretto da Santi Amodeo Cabeza de perro[1][2], dove recita al fianco di Juan José Ballesta[1][3]. Il ruolo in questo film le vale una nomination come attrice rivelazione ai Premi Goya 2007.[1][3]

La popolarità presso il grande pubblico arriva però soltanto nel 2008, grazie al ruolo di Victoria Márquez de la Vega La señora.[1] Questo ruolo le vale nel 2010 il premio come miglior attrice ai Fotogrammi d'argento e quello come miglior attrice assegnato dall'Unione degli attori spagnoli. Nel 2011, la ritroviamo in un ruolo cinematografico, segnatamente quello di Marta nel thriller diretto da Mariano Barroso Lo mejor de Eva[1], dove recita al fianco di Leonor Watling e Miguel Ángel Silvestre[1].

Tra il 2012 e il 2013, Adriana Ugarte è sul set del film d'azione, diretto da Daniel Calparsoro, Furious Speed - Curve pericolose[6][7][8][9] (presentato al Festival del Cinema di Málaga[7]), dove appare senza veli in alcune sequenze ad alto tasso erotico girate assieme al collega Álex González[6][7][9], con il quale in seguito l'attrice avrà una relazione sentimentale[10][11][12]. Il ruolo della protagonista Ari le viene assegnato dopo il rifiuto, dovuto proprio alle scene di nudo, di Blanca Suárez.[8]

Sempre nel 2013, recita nel ruolo della protagonista Sira Quiroga nella serie televisiva El tiempo entre costuras (nella versione italiana: Il tempo del coraggio e dell'amore)[1], fiction tratta dall'omonimo romanzo di María Dueñas (in italiano: La notte ha cambiato rumore)[1] Grazie al ruolo in questa fiction, che ottiene in Spagna una media di 5 milioni di telespettatori, la Ugarte riceve nel 2014 il premio come miglior attrice assegnatole sia dalla rassegna "Fotogrammi d'argento" che dall'Unione degli attori spagnoli.

Nel 2015, interpreta il ruolo della protagonista nella miniserie tv in due puntate Habitaciones cerradas, dove recita accanto all'attore Álex García. Lo stesso anno il regista Pedro Almodóvar le affida il ruolo della protagonista da giovane nel suo ventesimo film Julieta.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

  • Policías, en el corazón de la calle - serie TV, episodi 6x05 e 6x08 (2002)
  • Hospital Central - serie TV, 8 episodi (2002-2011)
  • El pantano - miniserie TV, episodio 2 (2003)
  • El secreto del héroe, regia di Leo Vega - film TV (2003)
  • Mesa para cinco - serie TV, 7 episodi (2006)
  • El comisario - serie TV, episodio 9x10 (2006)
  • La señora - serie TV, 37 episodi (2008-2010)
  • Io ti troverò (Niños robados) - miniserie TV (2013)
  • Il tempo del coraggio e dell'amore - serie TV (2013-2014)
  • Habitaciones cerradas - miniserie TV (2015)
  • H - Helena - serie TV (2019-in corso)

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Mala espina, regia di Belén Macías (2002)
  • Diminutos del calvario, regia di Juan Antonio Bayona (2002)
  • La doncella, regia di Belén Macías (2003)
  • Estocolmo, regia di Miguel Larraya (2008)

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2001 - Festival del cortometraggio di Alcalá de Henares
    • Miglior attrice per Mala espina[15]
  • 2002 - Barcelona Curt Ficcions
    • Miglior attrice al per Mala espina[15]
  • 2009 - Premios Iris
    • Candidatura come Miglior attrice per La señora
  • 2010 - Unión de Actores y Actrices
    • Miglior attrice della per La señora[15]
  • 2010 - ATV Award España
    • Candidatura come miglior attrice per La señora[15]
  • 2014 - Unión de Actores y Actrices
    • Miglior attrice per Il tempo del coraggio e dell'amore[15]
  • 2014 - Premios Ondas
    • Miglior attrice per Il tempo del coraggio e dell'amore[15]
  • 2014 - Premios Iris
    • Candidatura come Miglior attrice per Il tempo del coraggio e dell'amore
  • 2014 - Premios Zapping
    • Candidatura per la Miglior attrice per Il tempo del coraggio e dell'amore

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j Adriana Ugarte Archiviato il 20 maggio 2014 in Internet Archive. su El Criticón
  2. ^ a b c d e f La Higuera.net: Adriana Ugarte - Biografía
  3. ^ a b c d e f g h Adriana Ugarte, la chica de moda, in: El comercio, 15-11-2013
  4. ^ Adriana Ugarte: "Prefiero que me quieran a que me admiren" Archiviato il 20 maggio 2014 in Internet Archive. su Diez minutos
  5. ^ Adriana Ugarte su Fotogramas.es
  6. ^ a b ‘Combustión’ con Álex González, Adriana Ugarte y Alberto Ammann Archiviato il 12 febbraio 2015 in Internet Archive. su Time and Tips
  7. ^ a b c Álex González y Adriana Ugarte derrochan pasión en el tráiler definitivo de 'Combustión' su Antena 3
  8. ^ a b "'Combustión, una película con televisivos y tanto sexo, que Mario Casas y Blanca Suárez rechazaron hacerla" su VerTele
  9. ^ a b "Espero ser el mismo Álex González en lugar del nuevo Mario Casas", in: Lox extras
  10. ^ El apasionado beso de Adriana Ugarte a Álex González, in: Hola.com, 21-04-2013
  11. ^ Adriana Ugarte y Álex González rompen después de un año juntos su Qué es
  12. ^ Adriana Ugarte y Álex González entran en 'Combustión' y ponen fin a su relación in: La voz libre, 27-11-2013
  13. ^ (ES) Ricardo Suarez, «La casa de Bernarda Alba» llega a León en su sesenta aniversario, Diario de Léon, 10 maggio 2006. URL consultato il 18 giugno 2020.
  14. ^ (ES) El gran teatro del Mundo. URL consultato il 18 giugno 2020.
  15. ^ a b c d e f (ES) Fotogramas de Plata: Adriana Ugarte, su mymovies.it. URL consultato il 18 giugno 2020.
  16. ^ (ES) Cabeza de perro, su premiosgoya.com. URL consultato il 18 giugno 2020.
  17. ^ (ES) Fotogramas de Plata: Adriana Ugarte, mejor actriz de TV, su fotogramas.es, 12 marzo 2010. URL consultato il 18 giugno 2020.
  18. ^ (ES) Adriana Ugarte, mejor actriz de TV, su fotogramas.es, 24 febbraio 2014. URL consultato il 18 giugno 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN169156189 · ISNI (EN0000 0001 1883 8504 · LCCN (ENno2011054358 · GND (DE1114766860 · BNF (FRcb16757969c (data) · BNE (ESXX4770723 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2011054358