Adrián Colunga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Adrián Colunga Pérez
Colunga.JPG
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 172 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 29 gennaio 2018
Carriera
Giovanili
Flag blue HEX-0434B1.svg Covadonga
Sporting Gijón
Squadre di club1
2002 CD Turón 8 (8)
2002-2003 Marino de Luanco 12 (2)
2003-2004 600px Yellow HEX-FFFF00 Red HEX-FF0000.svg Ceares 30 (14)
2004-2005 Sporting Gijón B 28 (9)
2005 Marino de Luanco 14 (4)
2006 600px vertical Blue HEX-120059 Red HEX-F4001C.svg Soledad-Paguera 16 (9)
2006-2007 Pájara Playas 38 (12)
2007-2008 Las Palmas 34 (13)
2008-2010 Recreativo Huelva 46 (11)
2010 Real Saragozza 29 (8)
2010-2012 Getafe 33 (8)
2012 Sporting Gijón 17 (3)
2012-2014 Getafe 49 (10)
2014-2015 Brighton 17 (3)
2015 Granada 4 (0)
2015 Brighton 0 (0)
2016Mallorca 8 (0)
2016-2017Anorthosis 18 (1)
2017-2018Goa2 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 21 aprile 2018

Adrián Colunga Pérez (Oviedo, 17 novembre 1984) è un ex calciatore spagnolo, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

È cresciuto nei settori giovanili del Covadonga e dello Sporting Gijon, che lo ha ceduto in prestito a vari club della Segunda e Tercera División spagnola, nonostante fosse il capocannoniere di tutte le squadre giovanili del club asturiano[1].

Nel gennaio 2006 si è svincolato dallo Sporting e dopo altre due stagioni in Tercera División è arrivato al Las Palmas in Segunda División segnando 13 gol che non sono serviti a salvare la squadra delle Canarie dalla retrocessione.

Viene acquistato dal Recreativo di Huelva per 2,7 milioni e firma un contratto di quattro anni.[2] Il 31 agosto 2008 fa il suo esordio sia nella Liga sia con la maglia del Recreativo, segnando il gol decisivo nella vittoria per 0-1 contro il Real Betis.[3]

Il 23 gennaio 2010 passa in prestito al Real Saragozza[4]. Esordisce il 31 gennaio nella partita contro il Tenerife vinta per 3 a 1, in cui segna anche uno dei gol.

Pur essendo arrivato solo nella sessione invernale del calciomercato, Colunga conclude la stagione da capocannoniere della squadra con 7 gol segnati e contribuisce alla salvezza degli aragonesi dalla retrocessione.[5]

Il 6 agosto 2010 torna al Recreativo che lo vende al Getafe per 2,5 milioni di euro.[6] Il 19 agosto 2010 esordisce in Europa League nella partita Getafe-APOEL, vinta dalla squadra di Madrid per 1-0.[7] Ha segnato il suo primo gol con la maglia del Getafe il 12 settembre 2010, nella partita contro il Levante vinta per 4 a 1. Il 1º febbraio 2012 viene girato in prestito allo Sporting Gijón[8] dove 10 anni prima aveva fatto il suo esordio da professionista

In totale nella sua prima stagione con il club di Madrid ha giocato 37 partite ed ha segnato 8 gol.

Il 30 gennaio 2015 viene annunciato il suo trasferimento in prestito al Granada.[9]

Nel gennaio 2016 passa al Maiorca, in Segunda División spagnola. Gioca sette partite, segnando una doppietta al Leganés.

Il 30 agosto 2016 si svincola dal club delle isole Baleari. Il 2 settembre si accorda con i ciprioti dell'Anorthosis.[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) El Getafe quiere hacer ruido y Colunga goles as.com
  2. ^ UFFICIALE: il Recreativo ingaggia Colunga Tuttomercatoweb.com
  3. ^ (ES) El Recre se aprovecha del Betis Marca.com
  4. ^ (EN) Zaragoza sign Colunga as Ayala leaves; ESPNsoccernet, 23 gennaio 2010
  5. ^ (ES) Una gran segunda vuelta Archiviato il 30 ottobre 2010 in Internet Archive.; Realzaragoza.com
  6. ^ Getafe, Colunga in arrivo Tuttomercatoweb.com
  7. ^ Adrian Colunga Perez Uefa.com
  8. ^ Adrián Colunga será presentado a las cuatro de esta tarde en Mareo
  9. ^ (EN) Granada sign Adrián Colunga on loan from Brighton, insidespanishfootball.com. URL consultato il 31 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 5 febbraio 2015).
  10. ^ Anorthosis, c'è la firma di Colunga, su tuttomercatoweb.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]