Adelmo, torna da me

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Adelmo, torna da me
AutoreTeresa Ciabatti
1ª ed. originale2002
Genereromanzo
Lingua originaleitaliano
ProtagonistiCamilla
Altri personaggiLavinia, Adelmo

Adelmo, torna da me è il primo romanzo scritto da Teresa Ciabatti, edito con Einaudi il 10 settembre 2002.

Per la stesura del libro, l'autrice ha dichiarato di avere impiegato tre anni[1]. Dal libro è stato tratto il film L'estate del mio primo bacio del 2006, prima regia cinematografica di Carlo Virzì.[2]

Nel 2003 il romanzo ha venduto quota 100 mila copie ed è stato ristampato varie volte, diventando uno caso editoriale dell'anno[3]. Ha ricevuto una recensione su il quotidiano La Stampa di Mirella Serri.[4]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia si svolge nell'agosto del 1987. Camilla Francesca Matilde Randone, ragazza di Roma, figlia della scrittrice Giovanna Sinibaldi, è prossima a compiere quattordici anni. Lei vive insieme alla sua famiglia ma per l'estate si trasferisce a Porto Santo Stefano con sua mamma, la tata e sua nonna[5]. La ragazza si innamora di Adelmo ma alla fine delle vacanze dovrà lasciarlo e tornare nella sua città.[6]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Intervista a Teresa Ciabatti, belice.it. URL consultato il 21 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 23 novembre 2003).
  2. ^ Sandra Puccini, Nude e crudi, Donzelli Editore, pp. 151 pagine.
  3. ^ Adelmo, torna da me di Teresa Ciabatti, Adnkronos.com, 17 giugno 2003. URL consultato il 23 gennaio 2013.
  4. ^ Mirella Serri, Beautiful all'Argentario con Adelmo e Camilla, in La Stampa (archiviolastampa.it), 28 settembre 2002. URL consultato il 23 gennaio 2013.
  5. ^ Adelmo, torna da me, ilgrido.org. URL consultato il 21 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale l'8 maggio 2014).
  6. ^ Adelmo, torna da me, einaudi.it. URL consultato il 21 gennaio 2013.
Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura