Adele Albieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Adele Albieri con il fratello Gino nel 1940

Adele Albieri (Cavarzere, 3 febbraio 1877Monza, 7 maggio 1964) è stata una scrittrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Adele Albieri ebbe la madre casalinga e il padre fabbro e si formò un'istruzione da autodidatta. Nel 1903 rimase vedova con due bambini e dovette per necessità lavorare collaborando con riviste e pubblicando brevi racconti per l'infanzia editi dalla Federazione italiana delle biblioteche popolari per gli scolari delle scuole elementari. A Milano, dove si trasferì da Venezia nel 1907, conobbe la scrittrice Maria Majocchi, allora molto popolare, che nel 1912 la prese al proprio settimanale femminile Cordelia e scrisse la prefazione di Fiori selvaggi, il primo libro di poesie dell'Albieri.[1] Durante la guerra pubblicò anche il romanzo Il profugo e i racconti Candori, improntati a un acceso patriottismo.[2]

Collaboratrice de La Domenica del Corriere, del Corriere dei piccoli e de Il Balilla, nel primo dopoguerra conobbe notevole popolarità incrementando la pubblicazione di romanzi e racconti per ragazzi. Un particolare successo ebbe il suo Cristoforo Colombo alla scoperta dell'America, uscito nel 1924 e più volte ristampato fino al 1958. Inserita nel clima politico del Ventennio, nel secondo dopoguerra la sua produzione ebbe un brusco calo con due sole pubblicazioni, il racconto I nanetti dell'Hasliberg, nel 1947 e, dieci anni dopo, le poesie Nel cuore delle cose, prefate da Diego Valeri.[3]

Il fratello Gino (Cavarzere, 29 luglio 1881 - Cavarzere, 1949) fu un pittore.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Fratelli, Torino, Federazione italiana delle Biblioteche popolari, 1910
  • Le due fragole, Milano, Federazione italiana delle Biblioteche popolari, [s.d.]
  • Fiori selvaggi, poesie, Roma, Giuseppe Ugo Nalato, 1913
  • La madonnina del soccorso, racconto, Palermo, Salvatore, Biondo, 1914
  • Il profugo, romanzo, Palermo, Salvatore Biondo, 1915
  • Candori, novelle, Milano, Hoepli, 1916
  • Il volontario. Racconto patriottico, Palermo, Salvatore Biondo, 1918
  • Nandino ha carattere, Torino, Paravia, 1920
  • Calvario, romanzo, Milano, Modernissima, 1921
  • Fufui, racconto, letture per la seconda classe, Firenze, Bemporad, 1922
  • Il piccolo spazzacamino, racconto, letture per la terza classe, Firenze, Bemporad, 1922
  • Arcobaleno, racconti, Milano, Mondadori, 1924
  • Cristoforo Colombo alla scoperta dell’America, Torino, Paravia, 1924
  • Mimino e il mondo, romanzo, Milano, Risorgimento, 1925
  • La storia di un ruscelletto, racconto, Firenze, Bemporad, 1926
  • A voi, Balilla, in Dieci racconti dei migliori scrittori per ragazzi, A. Albieri e altri, Palermo, Industrie riunite editoriali siciliane, 1928
  • Sua Maestà Batuffolino, romanzo, Milano, Vallardi, 1930
  • Le due patrie, romanzo, Firenze, Bemporad, 1930
  • L'uccellino muto, racconto, Milano, Vallardi, 1930
  • Fiori di pesco, poesie, Torino, SEI, 1930
  • La storia di Capitombolo, di Orietta e di Franfri, Milano, Vallardi, 1932
  • Le cose e i cuori, romanzo, Torino, Montes, 1934
  • Nandino ha carattere, e altre novelle, Torino, Paravia, 1934
  • Gianni camicia nera, romanzo, Torino, Paravia, 1939
  • L'eredità di Menichella, racconto, Roma, Sales, 1940
  • I nanetti dell’Hasliberg, Roma, Sales, 1947
  • Nel cuore delle cose, poesie, Milano, L'Eroica, 1957

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ M. Bandini Buti (a cura), Poetesse e scrittrici, Enciclopedia Biografica e Bibliografica Italiana, p. 26.
  2. ^ L. Magazzeni, Operaie della penna. Donne e produzione educativo-letteraria fra Otto e Novecento, p. 199.
  3. ^ S. Assirelli, Adele Albieri, in Dizionario biografico dell'educazione (1800-2000).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mario Gastaldi, Donne, luce d'Italia, Pistoia, Grazzini, 1930, pp. 243-244
  • Olga Visentini, Libri e ragazzi: storia della letteratura infantile e giovanile, Milano, Mondadori, 1936, pp. 205-206
  • Maria Bandini Buti (a cura), Poetesse e scrittrici, Enciclopedia Biografica e Bibliografica Italiana, Milano, Istituto Editoriale Italiano Bernardo Carlo Tosi, 1941, vol. I, p. 26
  • Mario Gastaldi, Carmen Scano, Dizionario delle scrittrici italiane contemporanee: arti, lettere, scienze, Milano, Gastaldi, 1957, p. 17
  • Marianna Diluincis, Romanzi racconti poesie drammi nelle edizioni del Corriere della sera 1876-1918, Molino del Piano-Pontassieve-Firenze, Pirani Bibliografica, 2003, p. 6
  • Maria Pia Casalena, Scritti storici di donne italiane. Bibliografia 1800-1945, Firenze, Olschki, 2003, p. 230
  • Carlo Baldi, Adele Albieri scrittrice cavarzerana (1877-1964), Cavarzere, Grafiche Mariotto, 2009
  • Silvia Assirelli, Adele Albieri, in Dizionario biografico dell'educazione (1800-2000), Milano, Editrice Bibliografica, 2014
  • Loredana Magazzeni, Operaie della penna. Donne e produzione educativo-letteraria fra Otto e Novecento, Università di Bologna, 2017, pp. 198-199, 309

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN304919961 · WorldCat Identities (ENviaf-304919961