Adartico Vudafieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Adartico Vudafieri
Vudafieri sanremo 81.jpg
Vudafieri (al centro col berretto) nel 1981 al Rally di Sanremo
Nazionalità Italia Italia
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Categoria Rally
Carriera
Carriera nel mondiale Rally
Esordio 1973
Scuderie FIAT, Porsche, Lancia, SIMCA
Palmarès
Campionato europeo 1 trofeo
Campionato italiano 3 trofei
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 18 novembre 2011

Adartico Vudafieri (Castelfranco Veneto, 11 ottobre 1950) è un ex pilota di rally italiano, vincitore di un campionato europeo rally (1981) e tre titoli nazionali (1978, 1980, 1984).

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Comincia a correre nel 1973 con una Simca Rallye 2. Acquista poi una Porsche Gruppo 3 per disputare la stagione 1974. Da quell'anno corre in coppia con il navigatore Bonaga. Nel 1975, sempre su Porsche, termina al terzo posto nel trofeo rally nazionale.

Nel 1976 passa alla Lancia Stratos, dopo due stagioni al volante della Porsche, e vince il trofeo rally nazionale. L'anno dopo si mette in luce vincendo l'edizione del Rally Internazionale del Ciocco e ottenendo altri importanti piazzamenti. Nel 1978, in coppia con Mauro Mannini su Stratos, si impone nei rally dell'Elba, del Ciocco e delle Valli Piacentine, e si piazza al posto d'onore nel Targa Florio e nel 4 Regioni, risultati che gli garantiscono la conquista del titolo italiano dei rallyes internazionali.

Vudafieri e il copilota Mario Mannini su Lancia Stratos nel vittorioso Rally dell'Elba 1978

Nel 1979 arriva secondo in campionato, saltando alcune gare importanti per un infortunio patito al Rally Costa Smeralda, ma lotta sino alla fine con il rivale di sempre, Tony Fassina, che batterà l'anno dopo diventando nuovamente campione italiano al volante della Fiat 131 Abarth; prima e unica volta in Italia per la berlina tre volte campione del mondo. Nel 1981 vince il campionato europeo rally, consentendo alla 131 Abarth di centrare l'ultimo trofeo importante prima del suo pensionamento.

Il 1982 è prevalentemente un anno di collaudi, al volante della nuova Lancia Rally 037 del Martini Racing: qualche piazzamento all'Elba, al Ciocco, al Colline di Romagna e al Tour de France), ma anche ritiri come all'Acropoli e in Costa d'Avorio, tra gli altri. La stagione seguente arrivano invece dei buoni risultati: affiancato da Luigi Pirollo, con il 5º posto in Portogallo e con il 3º al Tour de Corse contribuisce alla vittoria del titolo marche da parte di Lancia nel campionato del mondo rally.

Nel 1984 si impone nel neonato campionato rally open, ovvero aperto anche agli stranieri, con le vittorie in quattro gare: Rally della Lana, 4 Regioni, Piancavallo e San Marino. L'anno dopo prende parte a una sola gara, il Rally di Monza, che vince nettamente per la seconda volta, chiudendo in bellezza la carriera agonistica.

Nel 2011 fa una sua sporadica apparizione alla Rally Legend per Anniversary Stratos. Dal 2012 vive all'estero con la moglie.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Campionato del mondo[modifica | modifica wikitesto]

  #   Rally Stagione Co-pilota Auto
WRC Rallye de Portugal 1983 Luigi Pirollo Lancia Rally 037
Bronzo WRC Tour de Corse

Altri risultati[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Campionato Auto
1978 Campionato italiano rally Fiat 131 Abarth
1980 Campionato italiano rally Fiat 131 Abarth
1984 Campionato italiano rally Lancia Rally 037

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (CSDEENESETFRITPLPTRU) Adartico Vudafieri, su ewrc-results.com. Modifica su Wikidata