Ada

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Ada (disambigua).

Ada è un nome proprio di persona italiano femminile[1][2][3].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Questo nome riunisce in sé due diverse origini. In primo luogo, si tratta di una continuazione del nome germanico Ada, documentato già piuttosto anticamente assieme al maschile Ado[1]; al netto di ipotesi che riconducono questi nomi alla voce fanciullesca atta ("padre")[1], è probabile in origine essi fossero ipocoristici di altri nomi comincianti con l'elemento adal o athal ("nobiltà"), come ad esempio Adalgisa, Adelaide, Adelinda e Adalberto[1][2][3].

In seconda battuta, "Ada" è anche un nome biblico, portato nell'Antico Testamento sia da una delle mogli di Lamech (Gn4,19[4]), sia da una di quelle di Esaù (Gn36,2[5])[1][2][3]. In questo caso il nome, che risale all'ebraico עָדָה (Adāh), è da ricondurre alla radice 'dh ("adornare")[1], e è interpretabile come "ornamento"[6][7]; anche qui si è ipotizzato che possa essere stato una forma abbreviata di 'El'âdâh, "Dio ha adornato"[1], "adornata dal Signore"[2].

Oltre che in italiano, il nome è attestato anche in varie altre lingue, tra cui inglese, tedesco, polacco, ungherese e finlandese (qui anche come Aada)[3]. In Italia il nome è documentato nel tardo Medioevo, sostenuto sia dal culto di sant'Ada, sia dalla presenza del corrispettivo francese Ade[2]; esso si rarificò successivamente, tanto da non essere neppure registrato dai repertori onomastici di inizio Ottocento[1]. Tornò in voga in seguito, giungendo probabilmente per vie letterarie dal Inghilterra o dalla Germania, sempre attraverso la Francia[1]. Secondo dati pubblicati negli anni 1970, con oltre 140.000 occorrenze il nome era diffuso in tutto il territorio nazionale, ma in percentuale maggiore al Nord e al Centro[2]. In Inghilterra, il nome venne introdotto dai Normanni, dove già esisteva un nome imparentato inglese antico, Ede[8]

A margine, questo nome ha la particolarità di essere palindromo, come pochi altri quali Anna, Otto ed Elle.

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

L'onomastico ricorre il 4 dicembre in ricordo di santa Ada, nipote di sant'Engelberto, suora nel monastero di Santa Maria a Soissons e poi badessa in quello di San Giuliano a Le Mans nel VII o nel XII secolo[1][9]. Con la forma maschile si ricorda anche sant'Ado o Adone, arcivescovo di Vienne, commemorato il 16 dicembre[1][10].

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Toponimi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k Tagliavini, pp. 395-396.
  2. ^ a b c d e f g h i j k De Felice, p. 13.
  3. ^ a b c d (EN) Ada, su Behind the name. URL consultato il 1º maggio 2021.
  4. ^ Gn 4,19, su laparola.net.
  5. ^ Gn 36,2, su laparola.net.
  6. ^ (EN) Ada, su Online Etymology Dictionary. URL consultato il 1º maggio 2021.
  7. ^ (EN) Adah, su Behind the name. URL consultato il 1º maggio 2021.
  8. ^ Sheard, p. 32.
  9. ^ (EN) Saint Ada, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 1º maggio 2021.
  10. ^ (EN) Saint Ado of Vienne, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 1º maggio 2021.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi