Actinidia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Actinidia
Actinidia-kolomikta.JPG
Actinidia kolomikta
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Theales
Famiglia Actinidiaceae
Genere Actinidia
Lindl.
Classificazione APG
Ordine Ericales
Famiglia Actinidiaceae
Specie
  • vedi testo

Actinidia Lindl. è un genere di piante arboree e , con alcune eccezioni, di piante dioiche originarie delle regioni temperate dell'Asia orientale, dalla Cina al Giappone, fino all'Indocina e al sud-est della Siberia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Frutti di differenti specie di Actinidia.
A = A. arguta, C = A. chinensis, D = A. deliciosa, E = A. eriantha, I = A. indochinensis, P = A. polygama, S = A. setosa.

Il genere Actinidia include arbusti, dell'altezza di pochi metri, sino a piante rampicanti dell'altezza di alcune decine di metri.

Comprende specie dioiche, cioè i fiori unisessuali vengono portati su una sola pianta, si hanno così piante con fiori femminili e piante con fiori maschili. I fiori sono costituiti da 5-6 petali color bianco crema.

I frutti, noti come kiwi, si sviluppano solo sulle piante femminili, sono di forma grossolanamente ovale, di colore marrone, ricoperti di peluria e contengono una polpa di colore dal giallo al rosso al verde a seconda delle specie, puntinata di semi neri o viola e particolarmente ricca di vitamina C.[1]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere Actinidia comprende le seguenti 75 specie:[2]

Coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

Negli ultimi decenni la coltivazione del kiwi è divenuta una importante risorsa orticulturale, dapprima in Nuova Zelanda, e successivamente anche in altri paesi tra cui il Cile, la Cina e l'Italia.[1][3]. In Italia la coltivazione è diffusa in Veneto, Romagna, Friuli, Trentino, Piemonte, Lazio, Marche, e recentemente si è registrato un elevato aumento della produzione anche in Calabria.[4]

Attualmente vengono utilizzati per la coltivazione diversi cultivar riconducibili a 3 specie: Actinidia deliciosa a polpa verde, Actinidia chinensis a polpa gialla e Actinidia arguta a polpa rossa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Nishiyama I, Fruits of the Actinidia Genus, in Advances in Food and Nutrition Research Vol 52, Academic Press, 2007, pp. 293-324.
  2. ^ Genus Actinidia, su The Plant List. URL consultato il 17 novembre 2013.
  3. ^ Ferguson AR, Huang HW, Genetic resources of kiwifruit: domestication and breeding, in Hort Rev, vol. 33, 2007, pp. 1-121.
  4. ^ Giorgio Bonfante, L'actinidia: tecniche di coltivazione, Verona, La casa verde, Demetra, 1984, p.8.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE107624999X