Acquisizione immagine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'applicazione di Mac OS X, vedi Acquisizione Immagine.

L'acquisizione di un'immagine è un processo di digitalizzazione della stessa, o in altri termini una conversione analogico-digitale di un'immagine.

Per effettuare l'acquisizione di immagini digitali sono necessari:

  • Un sensore sensibile ad una data energia, solitamente ad una banda dello spettro e.m.

che produce un segnale elettrico proporzionale al livello di energia registrato

  • Un meccanismo di digitalizzazione per la conversione della risposta del sensore in una quantità digitale

Modalità di acquisizione[modifica | modifica wikitesto]

Esistono due tipi differenti di acquisizioni delle immagini: analogica, digitale.

  • Acquisendo immagini con sistemi analogici (Fotocamere tradizionali con emulsioni sensibili, Videocamere) occorre eseguire un processo di digitalizzazione successivo alla fase di acquisizione
  • Acquisendo immagini con sistemi digitali il processo di digitalizzazione è integrato in quello di acquisizione; tali sistemi attraverso una sequenza di misure nello spazio riproducono una scena bidimensionale secondo una matrice di celle elementari.

Esempi di Sensori di Acquisizione[modifica | modifica wikitesto]

  • Scanner: utilizzano sistemi a scansione in grado di esplorare una scena striscia dopo striscia combinando il moto di avanzamento con il moto di oscillazione o rotazione di uno specchio
  • CCD (Charge Coupled Device): la parte sensoriale è costituita da una serie di sensori fissi. L'insieme delle risposte dei sensori costituisce la matrice dell'immagine formata da un numero di pixel pari al numero di rilevatori; sono utilizzati nelle foto-camere digitali e nei sensori per il telerilevamento.
Informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica