Salsa (geologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Acque salse)

La salsa è un fenomeno geologico di vulcanismo secondario, consistente nella fuoriuscita del terreno di fango, acqua salata, misto a gas di varia natura, in particolare idrocarburi, a bassa temperatura (vicina alla temperatura ambiente).

Se non riesce ad allontanarsi rapidamente, il fango fuoriuscito secca e sedimenta nelle immediate vicinanze della sorgente costruendo così dei vulcani di fango.

Il fenomeno può essere causato dalla presenza di giacimenti di idrocarburi a bassa profondità o gas che viene attraverso faglie geologiche profonde, che nel risalire intercettano il fango e ne abbassano la densità, favorendone la risalita.

Dalle acque salse limpide si può ricavare il sale per evaporazione o per ebollizione come per le saline di Bobbio, usate dai romani e dai longobardi e poi dai monaci di san Colombano, il sale prodotto era persino superiore a quello di acqua di mare (due volte nella fonte di Piancasale), ed inoltre era ricco di iodio e magnesio.

Da Bobbio, verso Varzi e anche verso la Val Trebbia fino a Genova partiva la Via del sale nelle zone sotto il dominio prima dei monaci colombaniani e poi dei Malaspina.

Salse in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Scienze della Terra Portale Scienze della Terra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scienze della Terra