Acipenserinae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Acipenserini
Acipenser Naccarii Acquario Milano 2009.JPG
Acipenser naccarii
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Ittiopsidi
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Chondrostei
Ordine Acipenseriformes
Famiglia Acipenseridae
Sottofamiglia Acipenserinae
Generi

Gli Acipenserini (Acipenserinae) sono una delle due sottofamiglie in cui si suddividono gli Acipenseridi. Comprendono 19 specie suddivise in due generi. Vi appartengono i più grandi Pesci d'acqua dolce: il maggior esemplare che finora si conosca, uno storione ladano (Huso huso), raggiungeva la lunghezza di 8,5 m, pesava 13 q e, con ogni probabilità, aveva superato il secolo di vita. Questa sottofamiglia, i cui rappresentanti sono comparsi sulla Terra circa 200 milioni di anni fa, si compone di forme migratrici diffuse nell'emisfero settentrionale, che presentano numerose caratteristiche particolari.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il tronco è ricoperto da 5 serie longitudinali di scudi ossei (che nelle singole specie differiscono per forma, grandezza e numero), fra le quali, in alcune forme, sono incassati piccoli granuli anch'essi ossei; negli esemplari giovani, inoltre, gli scudi sono meno distanziati, maggiormente sviluppati e dotati di una tagliente carena che si prolunga in una spina. La bocca, delimitata da grosse labbra ricoperte di verruche, può essere estroflessa a mo' di proboscide; soltanto nei piccoli del genere Acipenser ancora in possesso del sacco vitellino è provvista di denti molto piccoli e deboli; sulla parte inferiore del muso, dinanzi alla bocca, sono impiantati quattro barbigli, diversi da specie a specie per forma e posizione. La pinna dorsale, quella anale e quelle ventrali sono notevolmente spostate all'indietro. Il corpo ha generalmente una colorazione verde-oliva, bruna o grigia sul dorso, biancastra al disotto degli scudi laterali.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci