Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Acido nitrosilsolforico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Acido nitrosilsolforico
Struttura dell'acido nitrosilsolforico
Struttura 3D
Nomi alternativi
idrogenosolfato di nitrosile
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareNOHSO4
Massa molecolare (u)127,08
Aspettocristalli gialli
Numero CAS7782-78-7
Numero EINECS231-964-2
PubChem82157
SMILES
N(=O)OS(=O)(=O)O
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di fusione70 °C (343 K)
Temperatura di ebollizionedecompone
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
comburente corrosivo
pericolo
Frasi H272 - 301 - 311 - 314 - 330
Consigli P220 - 260 - 280 - 284 - 301+310 - 305+351+338 [1]

L'acido nitrosilsolforico è un derivato dell'acido solforico in cui un atomo di idrogeno è sostituito dal nitrosile.

Può essere preparato per reazione dell'acido nitroso con acido solforico:

HNO2 + H2SO4 → NOHSO4 + H2O

il composto si forma durante la preparazione dei sali di diazonio.[2][3]

Si forma inoltre nel processo delle camere di piombo per recuperare il catalizzatore che è il diossido di azoto:

NO + NO2 + 2H2SO4 ⇄ 2NOHSO4 + H2O

l'equilibrio è regolato principalmente dalla concentrazione dell'acido solforico: se è presente in eccesso la reazione è spostata a destra, la diluizione riporta il sistema verso i reagenti. Essendo la reazione esotermica i prodotti sono favoriti dalla basse temperature.

La miscela di acido solforico e nitrosilsolforico viene chiamata "nitrosa".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 24.12.2012, riferita alla soluzione acquosa al 40%
  2. ^ H.H. Hodgson, A.P. Mahadevan,E.R. Ward, 1,4-Dinitronaphthalene Organic Syntheses, 1955, 3, 341
  3. ^ R.B. Sandin, T.L. Cairns, 1,2,3-Triiodo-5-nitrobenzene Organic Syntheses, 1943, 2, 604; 1939, 19, 81

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • L. Berti, M. Calatozzolo, R. Di Bartolo, L'industria dello zolfo e del cloro-soda. Casa Editrice G. D'Anna ISBN 88-8104-166-9

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia