Acido eptanoico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Acido eptanoico
Heptanoic acid.png
Nome IUPAC
Acido eptanoico
Nomi alternativi
Acido enantico
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC7H14O2
Massa molecolare (u)130,18
Aspettofluido oleoso incolore
Numero CAS111-14-8
Numero EINECS203-838-7
PubChem8094
DrugBankDB02938
SMILES
CCCCCCC(=O)O
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.)0,92
Solubilità in acqua2,4 g/L
Temperatura di fusione-8 °C
Temperatura di ebollizione223 °C
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
corrosivo irritante
Frasi H314 - 332 - 335
Consigli P260 - 280 - 303+361+353 - 304+340+310 - 305+351+338+310 [1]

L'acido eptanoico, chiamato anche acido enantico, è un acido carbossilico. Si tratta di un liquido oleoso, con uno sgradevole odore di rancido. Contribuisce a determinare l'odore di alcuni oli rancidi. È leggermente solubile in acqua, ma molto solubile in etanolo ed etere.

Si trova in natura nelle piante del genere Oenanthe, della famiglia delle Apiacee, e in altri estratti vegetali.

Viene utilizzato nella preparazione di esteri, come l'eptanoato di etile, che sono utilizzati in profumeria e come aromi artificiali. L'estere dell'acido eptanoico e del glicerolo, il Trieptanoato di glicerina ha alcune applicazioni terapeutiche[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda dell'acido eptanoico su IFA GESTIS, su gestis-en.itrust.de. URL consultato il 3 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 16 ottobre 2019).
  2. ^ Malattia di Huntington: nuove ipotesi sull’uso del trieptanoato di glicerina, su osservatoriomalattierare.it, 19 gennaio 2015. URL consultato il 21 febbraio 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia