Acido 13-feniltridecanoico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
acido 13-feniltridecanoico
Acido 13-feniltridecanoico
Nome IUPAC
acido 13-feniltridecanoico
Abbreviazioni
13-Ph-13:0
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC19H30O2
Numero CAS20913-07-9
PubChem10541544
SMILES
C1=CC=C(C=C1)CCCCCCCCCCCCC(=O)O
Indicazioni di sicurezza

L'acido 13-feniltridecanoico è un acido grasso composto da 19 atomi di carbonio, di cui 13 in una catena lineare senza doppi legami e 6 in un gruppo funzionale fenile come terminale ω, cioè opposto al gruppo carbossilico. Si tratta di uno dei rari acidi grassi aromatici individuabile in natura nel burro[1] e, in concentrazioni significative ( 9-15%), negli oli di semi di alcune Araceae del genere Arum e Dracunculus.[2][3][4][5][3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Markus Schröder, Halima Abdurahman e Tanja Ruoff, Identification of Aromatic Fatty Acids in Butter Fat, in Journal of the American Oil Chemists' Society, vol. 91, n. 10, 2014, pp. 1695–1702, DOI:10.1007/s11746-014-2516-0. URL consultato il 3 febbraio 2020.
  2. ^ J MEIJA e V SOUKUP, Phenyl-terminated fatty acids in seeds of various aroids, in Phytochemistry, vol. 65, n. 15, 2004-08, pp. 2229–2237, DOI:10.1016/j.phytochem.2004.06.033. URL consultato il 3 febbraio 2020.
  3. ^ a b SERAP SALIK, KERIM ALPINAR e SEDAT IMRE, FATTY ACID COMPOSITION OF THE SEED OIL OF ARUM ITALICUM MILLER, in Journal of Food Lipids, vol. 9, n. 2, 2002-06, pp. 95–103, DOI:10.1111/j.1745-4522.2002.tb00212.x. URL consultato il 3 febbraio 2020.
  4. ^ William W. Christie, 13-Phenyltridec-9-enoic and 15-phenylpentadec-9-enoic acids inArum maculatum seed oil, in European Journal of Lipid Science and Technology, vol. 105, n. 12, 2003-12, pp. 779–780, DOI:10.1002/ejlt.200300865. URL consultato il 3 febbraio 2020.
  5. ^ Tomáš Řezanka, Olga Schreiberová e Alena Čejková, The genus Dracunculus – A source of triacylglycerols containing odd-numbered ω-phenyl fatty acids, in Phytochemistry, vol. 72, n. 14-15, 2011-10, pp. 1914–1926, DOI:10.1016/j.phytochem.2011.04.020. URL consultato il 3 febbraio 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]


Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia