Achrome

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Achrome
AutorePiero Manzoni
Data1957-1963
TecnicaTecnica mista
UbicazioneMuseo del Novecento, Milano

Achrome è una serie di opere dell'artista milanese Piero Manzoni, prodotte tra il 1957 e il 1963, incentrata principalmente sullo studio dell'assenza di colore. Esistono diverse opere con questo titolo, realizzate nelle più svariate forme. Molte di queste sono conservate a Milano, al Museo del Novecento, nella sezione Piero Manzoni e Azimuth. Le opere più rilevanti sono realizzate con tele grinzate, e altre ancora con fibre di vetro. Manzoni voleva sottolineare l'assenza di colori, sostenendo che "l'infinibilità è rigorosamente monocroma", ma cercando di realizzare effetti particolari con le superfici. [1]

Attualmente, l'opera battuta in asta che ha raggiunto il maggior valore tra i dipinti dell'artista è proprio un Achrome, realizzato mediante la tecnica del caolino su tela, delle dimensioni di 23,6 X 31,5, che in data 16/02/2011 ha raggiunto la cifra di 35.543.994 dollari. [2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Arte Portale Arte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di arte