Achim Walcher

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Achim Walcher
Nazionalità Austria Austria
Altezza 187 cm
Peso 77 kg
Sci di fondo Cross country skiing pictogram.svg
Squadra WSV Ramsau
Ritirato 2003
 

Achim Walcher (Schladming, 1º dicembre 1967) è un ex fondista austriaco.

È marito di Maria Theurl, a sua volta fondista di alto livello[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

In Coppa del Mondo debuttò il 12 dicembre 1992 a Ramsau am Dachstein (78°) e ottenne il primo podio il 20 dicembre 1998 a Davos (3°).

In carriera prese parte a due edizioni dei Giochi olimpici invernali, Nagano 1998 (23° nella 10 km, 38° nella 50 km, 11° nell'inseguimento, 9° nella staffetta) e Salt Lake City 2002 (squalificato nella 30 km, squalificato nell'inseguimento), e a cinque dei Campionati mondiali (5° nella staffetta a Lahti 2001 il miglior risultato).

Nel 2002, durante i Giochi di Salt Lake City, nella stanza di Walcher e del suo compagno di squadra Marc Mayer, al villaggio olimpico, furono trovate siringhe e sacche di sangue, prove del ricorso a pratiche dopanti. La FIS espulse immediatamente i due atleti e il loro allenatore, Walter Mayer, dai Giochi; la squalifica definitiva di due anni, nel 2003, portò all'annullamento di tutti i risultati internazionali conseguiti da Walcher dai Giochi di Salt Lake City fino a quel momento. L'atleta non tornò più alle gare[2].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 29º nel 2000
  • 2 podi (entrambi a squadre[3]):
    • 1 secondo posto
    • 1 terzo posto

Campionati austriaci[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Profilo su Sports-reference.com, su sports-reference.com. URL consultato il 19 settembre 2012.
  2. ^ (EN) IOC bans Austrians in blood-transfusion case, in Sports Illustrated.com, 26 maggio 2002. URL consultato il 19 settembre 2012.
    Walter Mayer squalificato a vita [collegamento interrotto], in Skitime.it, 15 maggio 2003. URL consultato il 19 settembre 2012.
    Walter Mayer a processo a Vienna per aver venduto sostanze proibite [collegamento interrotto], in Wintersport-news.it, 10 agosto 2011. URL consultato il 19 settembre 2012.
  3. ^ Fino al 2000 dati parziali per le prove a squadre.
  4. ^ ÖSV-Siegertafel, su oesv.at. URL consultato il 19 settembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]